SHARE

Adriano-Flamengo

Tegola giudiziaria per Adriano, l’attaccante brasiliano è stato infatti accusato di legami con un narcotrafficante e per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. A quanto riporta Espn le accuse al calciatore brasiliano arrivano dopo una indagine partita nel 2007, secondo l’accusa Adriano avrebbe comprato una moto che avrebbe poi girato a un malavitoso della favela di Vila Cruzeiro permettendo che la stessa venisse usata da terze persone per il traffico di droga.

Secondo il Fisco la moto nel 2007 passò di proprietà, da Adriano alla madre di un narcotrafficante, Paulo Rogerio de Souza Paz, amico del giocatore e a capo del gruppo criminale ‘Comando Rojo’.

“I narcotrafficanti avevano bisogno di mezzi veloci, in particolar modo moto, che destano meno sospetti”, si legge nella denuncia. Il Fisco avrebbe inoltre richiesto il ritiro del passaporto dell’attaccante per evitare una fuga all’estero. Tale richiesta verrà esaminata nei prossimi giorni dalla 29° sezione del Tribunale di Rio: in caso di colpevolezza, Adriano rischia fino a 25 anni di carcere.

Attualmente il giocatore, 32 anni, si trova in Francia dove sta trattando il suo passaggio al Le Havre, squadra che milita in seconda divisione. Nelle scorse ore l”Imperatore’ aveva assicurato di avere “al 99% di chance” di chiudere col club transalpino.

Fonte: Adnkronos

SHARE