SHARE

Napoli 2015 gol

Ossigeno puro e adrenalina a mille: se dovessimo trovare una definizione per la vittoria conseguita dal Napoli contro la Roma, questa calzerebbe a pennello. Tre punti costruiti con pressing altissimo, gioco offensivo e mentalità da squadra di prima fascia. Qualcosa di bello, certo, quanto purtroppo decisamente sorprendente.

Non è difficile, infatti, avere a che fare con un Napoli opposto a quello visto sabato pomeriggio: una squadra spenta, che mette in mostra un possesso palla copioso quanto fragile e assolutamente innocuo, con un approccio alla gara insufficiente e quasi catatonico. Ci sono numeri che parlano chiaro: la squadra ha il secondo miglior attacco della Serie A ma la difesa non è ancora impeccabile. La sfortuna ha fatto il suo, ma il Napoli ama spesso complicarsi la vita. Quello che, per intenderci, è successo in Europa League: il massiccio turnover di Benitez ha portato ad una mancanza di coesione e di concentrazione sul match. La conseguenza di ciò è stata la scoppola rimediata in casa dello Young Boys, che complica un girone che appariva quasi irrisorio per il Napoli. E’ anche per questo che il Napoli deve assolutamente far bottino pieno al San Paolo domani sera. Il motivo principale è però un altro: cercare, finalmente, una continuità di risultati che è il vero punto debole nel cammino dei partenopei, i quali in questa stagione non si riusciti ad inanellare più di 3 vittorie di fila tra gare di Serie A e coppa. Un problema dovuto a diversi fattori, che va risolto in fretta per sperare di poter raggiungere prede che, per ora, si son dimostrate più veloci e resistenti agli attacchi.

Un occhio ai convocati: Benitez lascia a casa sia Hamsik, febbricitante, che l’oggetto misterioso Michu, il quale continua a lavorare a parte per risolvere i suoi problemini muscolari. Assente anche il lungodegente Zuniga. La lista completa: Rafael, Andujar, Contini; Maggio, Mesto, Ghoulam, Britos, Henrique, Albiol, Koulibaly; Gargano, Inler, Jorginho, Mertens, Insigne, Callejon, De Guzman; Duvan, Higuain.

 

Claudio Agave 

SHARE