SHARE

ikerTi aspetti Cristiano Ronaldo, spunta Iker Casillas. Quella di ieri sera in casa Real Madrid doveva essere la serata di CR7  e del suo assalto al record di reti in Champions League stabilito da Raul (altro madridista), in quello che sarebbe stato un suggestivo passaggio di testimone, e invece la vittoria ottenuta a spese del Liverpool (la dodicesima consecutiva tra campionato e coppe, primo posto blindato) sarà ricordata come la partita di Iker Casillas che ha tagliato il traguardo delle 144 presenze nella massima competizione europea. Il trentaquattrenne portiere spagnolo ha infatti superato in questa speciale classifica il blaugrana e compagno di nazionale, Xavi Hernandez, fermo a 143 gettoni nella fase a gironi. Grande festa per un altro giocatore divenuto  un simbolo del Real in questi anni e vincitore di 3 Champions da protagonista (2000, 2002, 2014); il suo esordio da titolare in prima squadra risale addirittura al lontano 1999, dove è stato (quasi) sempre il titolare inamovibile.

“Quasi” perchè nelle ultime stagioni prima Mourinho, poi Ancelotti, gli preferivano l’attuale portiere milanista Diego Lopez, concedendo a Casillas di giocare soltanto le gare europee di Champions. Diventato all’improvviso vulnerabile e insicuro, Iker sembrava precipitato in buco nero dal quale non era riemerso nemmeno durante il mondiale brasiliano; anzi, le sue incertezze nella gara della Spagna contro l’Olanda, sembravano dar ragione ai tecnici che lo avevano relegato al ruolo di dodicesimo. Anche quest’anno, ceduto Diego Lopez al Milan, il Real si era cautelato con Keylor Navas (messosi in luce con la Costarica) e per Casillas sembrava profilarsi l’ennesima stagione in panchina. Niente di tutto ciò, per Ancelotti il titolare è tornato ad essere lo spagnolo e i fatti sembrano dargli ragione fino ad ora.

Casillas si gode il buon momento e il nuovo record, (“felice per la squadra, ora possiamo concentrarci sulle altre competizioni“), e non ha intenzione di fermarsi. Ora che ha ritrovato il “suo” Real, la storia può continuare.

SHARE