SHARE
vidal rigore
Vidal sbaglia un rigore nei minuti di recupero del match contro l’Olympiakos: ecco perché potrebbe essere decisivo (in negativo) per la Juventus

Nella ultime ore si è creato un misunderstanding sul web: il sito UEFA attribuisce alla Juventus la seconda posizione nel girone, mentre tutti gli addetti ai lavori, allenatori compresi, parlano del rigore sbagliato da Arturo Vidal come decisivo ai fini della qualificazione. L’errore è del sito ufficiale della Champions League: se infatti andiamo ad osservare nel dettaglio il regolamento della competizione troviamo risposta alle nostre domande.

regolamentouefa

Precisamente a pagina 10 del regolamento della competizione, scaricabile in pdf da uefa.com, troviamo l’articolo 7.06: “Se due o più squadre sono a pari punti al termine della fase a gironi, si applicano i seguenti criteri per determinare la classifica (in ordine discendente)“. Poniamo dunque che la Juventus vinca contro il Malmoe e perda contro l’Atletico, così come i greci dell’Olympiakos, nelle prossime due giornate: entrambe le squadre sono appaiate a 12 punti al termine della fase a gironi. Andiamo ad esaminare dunque i criteri per determinare la classifica finale.

a) maggior numero di punti ottenuti nelle partite del girone fra le squadre in questione“: Juventus e Olympiakos hanno conquistato entrambe 3 punti negli scontri diretti.

b) maggior differenza gol nelle partite del girone fra le squadre in questione“: entrambe le squadre hanno 3 gol fatti e 3 subiti, per una differenza reti di +0.

c) maggior numero di gol segnati nelle partite del girone fra le squadre in questione“: entrambe le squadre hanno segnato 3 reti nel computo delle due partite.

d) maggior numeri di gol segnati in trasferta nelle partite del girone fra le squadre in questione“: l’Olympiakos ha segnato due reti in trasferta, la Juventus 0.

Alla Juventus servono dunque (ammesso che i greci perdano con l’Atletico e vincano contro il Malmo) almeno 4 punti nelle prossime due sfide: in caso di arrivo a pari punteggio sarebbe la compagine greca a qualificarsi agli ottavi della massima competizione europea. Ecco perché il rigore calciato da Vidal, se correttamente realizzato, sarebbe potuto essere decisivo: il regolamento si sarebbe fermato al punto b. A Torino fanno gli scongiuri ed esorcizzano i fantasmi, la situazione è difficile ma assolutamente alla portata della squadra.

di Andrea Martelli