SHARE

montella

Alle 18 di domani si gioca Fiorentina-Napoli, scontro interessantissimo del massimo campionato italiano che mette in campo punti importanti per due formazioni dal rendimento altalenante. Se è vero infatti che il Napoli ha trovato una certa quadratura nelle ultime uscite, lo stesso non può essere ribadito anche per la viola, la formazione di Montella sta trovando più difficoltà di quanto ci saremmo immaginati in questo primo spezzone di stagione. Proprio Vincenzo Montella è intervenuto in mattinata per la consueta conferenza stampa della vigilia.

CONFERENZA STAMPA MONTELLA Ecco le parole di Montella in conferenza stampa “E’ un partita importante come le altre. La nostra classifica è deficitaria rispetto alle nostre ambizioni. Affrontiamo il Napoli nel suo momento migliore: sarà una partita difficile ma anche stimolante, sia chiaro voglio vincereha continuato poi il tecnico viola sui singoli Marin mi è piaciuto molto, ma sono considerazioni da fare anche in base al livello degli avversari. E’ un giocatore che fisicamente deve crescere molto. Gomez deve stare tranquillo, ha la fiducia di tutti. Fino alla finalizzazione ha fatto una grande partita, tornerà ad essere il giocatore che abbiamo sognato“.

Su Benitez e le frasi Pizarro in settimana “Stimo Benitez, è un grande allenatore, oggi però non parlo di lui, ci ha snobbati non venendo qua. Per quanto riguarda lo smoking, giovedì ci siamo messi l’impermeabile, vedremo domani cosa metterci” Sull’impegno di Europa League “La qualificazione ai sedicesimi di EL è un bel traguardo, soprattutto è stato raggiunto con due giornate di anticipo” Sull’attacco stellare del Napoli “Non so se è il più forte del campionato, io il mio non l’ho mai potuto schierare insieme. Hanno comunque degli interpreti che mi piacciono molto, Mertens, Callejon, Higuain, Hamsik, numericamente e qualitativamente sono probabilmente i migliori“.

Montella poi risponde ai tanti interrogativi sul possibile 11 di domani Gomez? Sta portando avanti il suo programma, ha tanta voglia in allenamento, la qualità tornerà, la strada imboccata è quella giusta, stando a quello che mi è stato detto la completa guarigione arriverà dopo 3 partite giocate in modo ravvicinato. Le parole Pizarro? Un monito per sé e la squadra, quando si parla lo si fa rivolgendosi anche a sé stessi. Averne di giocatori che sanno prendersi le proprie responsabilità, starà andando verso la fine della sua carriera, per noi è comunque un giocatore fondamentale” Su Vargas e Mati Fernandez “Sono contento di Juan, ha personalità ed esperienza. E’ importante per noi, ha caratteristiche diverse dagli altri centrocampisti. Mati è in ripresa, sta bene. Non credo abbia snobbato la Nazionale. Si è operato perché stava male, ha fatto la scelta giusta“.

Infine Montella parla della possibile partita di domani “L’annata scorsa sono arrivati al terzo posto con merito, devo ammettere che mi brucia tantissimo la partita persa al Franchi l’anno scorso e la finale di Tim Cup di Roma. C’è voglia di rivalsa, ma solo a livello sportivo. Cerchermo entrambe di fare la partita, credo ci concederanno spazi per fare il nostro gioco e cercare di colpirci con le ripartenze improvvise, dobbiamo tenere gli occhi aperti”.

 

Stefano Mastini

SHARE