SHARE

higuain

Il Napoli conquista la terza vittoria consecutiva in campionato espugnando l’Artemio Franchi di Firenze. L’uomo del match è Gonzalo Higuain che realizza il gol decisivo al 62′ sfruttando uno svarione difensivo della difesa viola. Primo tempo di marca azzurra, secondo tempo più aperto e con i viola leggermente migliori degli ospiti. Gli undici scelti da Benitez sono gli stessi che hanno battuto la Roma al San Paolo, mentre Montella lascia Gomez in panchina e punta sul 4-3-3 e sul riscatto di Ilicic sempre criticato dalla piazza.

Il primo tempo vede i viola proporsi con un possesso palla troppo lento e prevedibile con i centrali azzurri che riescono a contenere l’esuberanza di Babacar, il migliore dei padroni di casa. Il centrocampo azzurro guidato da Jorginho e David Lopez disinnesca con estrema facilità i palleggiatori viola e il Napoli non si produce nel pressing forsennato mostrato al San Paolo contro la Roma ma sorniona attende il momento giusto per infilare la troppo distratta difesa viola. Insigne sembra in palla ma al 22′ poggia male il piede in seguito ad un intervento regolare di Ilicic ed è costretto ad uscire dal campo e a lasciare spazio a Mertens. Il gioco non ne risente ed Higuain si esalta con uno slalom straordinario che viene bloccato da una grande uscita di Neto in grado di chiudere lo specchio e costringere il Pipita a calciare debolmente. Gli azzurri giocano bene e prendono il pallino del gioco ma mostrano ancora una volta poco cinismo rispetto alle tante occasioni costruite. Qualche contropiede costruito male e qualche errore nell’ultimo passaggio non permettono agli ospiti di raggiungere un meritato vantaggio, mentre la Viola si affida a qualche giocata di Cuadrado, poco brillante, e a qualche iniziativa velleitaria di Ilicic che continua a deludere.

Nel secondo tempo Montella cambia e dopo venti minuti sterili inserisce Pizarro. La mossa tattica permette alla Fiorentina di guadagnare campo ed entrare realmente in partita, mostrando il carattere che latitava nei primi 45 minuti. Rafael sventa con le dita una grande conclusione di Cuadrado, risponde Hamsik che solo davanti a Neto cerca il tiro chiuso sul primo palo ma il brasiliano salva. La partita è apertissima e il Napoli al 62′ passa in vantaggio: cross di Maggio per Mertens, ribattuto male dalla Tomovic che la serve ad Higuain su un piatto d’argento al centro dell’area, conclusione di rabbia e Neto battuto. Il gol scuote i padroni di casa, ma è il Napoli a sprecare con Hamsik e Mertens le occasioni per chiudere la partita. Montella inserisce Gomez e la Fiorentina inizia a guadagnare terreno; su un cross dalla destra di Cuadrado, il tedesco anticipa sul primo palo Koulibaly ma il suo colpo di testa scheggia la traversa. La presenza del tedesco dà la giusta scossa ma il Napoli si chiude e Benitez si copre inserendo Henrique davanti alla difesa, rinunciando ad Higuain. Al 92′ arriva un’occasione d’oro per la Fiorentina ma dopo una mischia, il diagonale di Pasqual viene respinto quasi sulla linea da Koulibaly. E’ l’ultimo sussulto dei viola che restano a 13 punti e non riescono a riscattare le ultime opache prestazioni. Successo vitale per il Napoli che si porta al terzo posto e per la terza partita consecutiva non incassa gol.

IL MIGLIORE DEL MATCH: HIGUAIN 7 Dopo un inizio di stagione al rallentatore si è preso il Napoli e lo ha condotto al terzo posto. Anche oggi decisivo sulla seconda occasione disponibile. Nel primo tempo sfiora un gol alla Messi dopo una serpentina travolgente. TOP PLAYER

Ecco di seguito il tabellino della gara e i voti:

Fiorentina (4-3-3): Neto 6,5; Tomovic 5, Gonzalo Rodriguez 5 , Savic 6, Alonso 5,5 (38′ st Pasqual sv ); Mati Fernandez 6,5 , Aquilani 5 (20′ st Pizarro 5,5), Borja Valero 6; Ilicic 5 (28′ st Gomez 6), Babacar 6,5, Cuadrado 5,5

Napoli (4-2-3-1): Rafael 6,5; Maggio 6, Albiol 6, Koulibaly 6,5 , Ghoulam 6,5; David Lopez 7, Jorginho 6,5; Callejon 5,5 Hamsik 5,5 (30′ st De Guzman sv), Insigne sv (24′ Mertens 5,5); Higuain 7 (40′ st Henrique sv)

Arbitro: Valeri

Marcatori: 17′ st Higuain (N)

Ammoniti: Ilicic, Savic (F), Koulibaly, Jorginho, Henrique (N)

SHARE