SHARE

tevez

La Juventus schianta un povero Parma, mentre la Roma passeggia all’Olimpico contro il Torino. Il Napoli sbanca il Franchi con la rete nella ripresa di Gonzalo Higuain. Ritorna alla vittoria il Chievo nella sfida salvezza contro il Cesena: risultati positivi anche per Empoli ed Udinese.

ZONA ALTA – Tutto facile per i bianconeri che passeggiano sul malcapitato Parma, incapace di mettere in pericolo la squadra bianconera. E’ la giornata delle doppiette: Llorente, Tevez e Morata ne segnano due a testa. L’altro rete è stata messa a segno nella prima frazione di gioco con un tiro da fuori da parte di Lichtsteiner. La Juventus sale così a quota 28 punti e tra due settimane affronterà all’Olimpico la Lazio, reduce da una cocente sconfitta ad Empoli. Il cambio di modulo di Allegri non ha peggiorato le cose, anzi i bianconeri sembrano così più imprevedibili e vanno facilmente al gol creando numerosi pericoli nell’arco dell’intera partita. La Roma, reduce dalle sconfitte in campionato contro il Napoli e in Champions contro il Bayern Monaco, vince facile contro il Torino confermandosi così al secondo posto in classifica a meno tre dalla capolista Juve. Il gioco della squadra di Garcia è tornato veloce  e di ritmo, sfruttando come sempre anche la velocità degli esterni d’attacco che mettono in ginocchio quasi tutte le difese avversarie. Il Napoli è terzo: vittoria esterna per i partenopei che sbancano il Franchi. A Firenze è il solito Higuain a regalare i tre punti alla squadra di Benitez salendo così a quota 6 nella classifica marcatori: pesano i due rigori sbagliati contro Chievo e Atalanta. 

ZONA EUROPA – Subito dopo il Napoli troviamo la “sorpresa” Sampdoria che a Marassi, nell’anticipo di sabato sera, pareggia 2-2 con il Milan. I blucerchiati giocano un calcio propositivo e veloce che mette in difficoltà le formazioni avversarie: l’elemento imprescindibile è Soriano, convocato anche da Conte in Nazionale, capace di fare entrambi le fasi di gioco in modo superlativo. Domenica nera per la Lazio che cade in casa dell’Empoli: segna ancora Djordjevic ma non basta alla squadra di Pioli. Nel gruppetto subito dietro troviamo Genoa, Milan, Udinese, Inter racchiuse in soli 4 punti.

SALVEZZA – Nella zona bassa troviamo in ultima posizione il Parma, reduce da un pesante 7-0 allo Juventus Stadium. Donadoni, a fine partita, ha ammesso di vergognarsi per la brutta sconfitta. Nella sfida salvezza il Chievo Verona ha superato di misura nei minuti finali il Cesena, facendo così muovere un po’ la classifica. Subito fuori dalla zona retrocessione troviamo tre squadre a pari punti: Atalanta, Empoli e Cagliari si trovano appaiate a 10 punti con la squadra di Sarri che ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto.

Il campionato s’infiamma. 

SHARE