SHARE

chiellini-nazionale

Giorgio Chiellini parla dal ritiro della nazionale azzurra di Antonio Conte, il difensore della Juventus ha parlato anche del ritorno in azzurro di Mario Balotelli dopo il naufragio in terra brasiliana della selezione, allora, allenata da Cesare Prandelli.

CHIELLINI IN CONFERENZA STAMPA E’ subito Chiellini su Balotelli “Siamo tutti importanti, siamo una squadra, e nessuno è indispensabile. Non c’è stato nessun confronto con Mario, non ce n’era bisogno. Il mister fa le scelte, siamo un gruppo unito con l’obiettivo di vincere. Capisco che per voi giornalisti sia importante parlare di quante volte va in bagno o starnutisce, per noi però conta la squadra, e vincere. E’ l’insieme a fare la differenza” Ha poi continuato sul passato scomodo del Mondiale 2014 e lo strappo tra l’ex attaccante milanista e il senato azzurro “Non c’è niente da ricucire. Abbiamo messo una pietra sopra al Mondiale, sappiamo che è andata male. Ora è iniziato un nuovo ciclo, bisogna ripartire e azzerare il passato, tenendo questa voglia di rivincita che ci serve per affrontare questo biennio”.

Infine una battuta sul prossimo impegno contro la Croazia “Domenica ci aspetta la partita più difficile, il primo test decisivo di questo girone contro la squadra più forte, insieme a noi. Hanno giocatori di grandissima qualità, una scuola calcistica piena di talenti che è cresciuta tanto in questi anni” Riferimento finale a mister Allegri e alla sua Juventus “Allegri non ha mai voluto cancellare quello che di buono era stato fatto in precedenza, è stato grande segno di intelligenza. Poi è giusto che metta le sue idee e inizi a dare i suoi input gradualmente”.

Stefano Mastini

SHARE