SHARE

IM_Coman

Dopo un avvio da predestinato in quel di Verona, nella prima giornata di campionato contro il Chievo, l’attaccante della Juventus, Kingsley Coman, è quasi sparito dai radar bianconeri. Dopo il brillante esordio contro i gialloblu, il francese classe 1996 ha collezionato solamente altri 4 spezzoni di partita in Serie A, e solo panchina in Champions League. La situazione, sembra però, non impensierire più di tanto l’ex calciatore del PSG, impegnato questa sera con l’under 21 francese, che ai microfoni de ‘L’Equipe’ ha parlato del suo momento con la maglia della Juventus, smentendo eventuali malumori.

OBIETTIVO 20 APPARIZIONI –Ultimamente ho avuto poco spazio in squadra è vero, ma non è un problema. Lavoro sodo in allenamento ed è normale che sia in questa situazione. Mi bastano 10-15 minuti a partita per dimostrare chi sono. L’allenatore non è lì solo per accontentarmi o farmi felice. Io ho firmato per 5 anni con la Juventus e l’obiettivo per questa stagione è riuscire a fare almeno 15-20 apparizioni. Sono abituato a questo, in passato ho vissuto situazioni ben peggiori. I compagni mi danno tutti un sacco di consigli,mitra questi in particolare lo zio Pat (Evra, ndr)”.

SHARE