SHARE
boban
Zvonimir Boban, ex calciatore del Milan e opinionista Sky: domenica si affronteranno Italia e Croazia, le sue due patrie

Quando parla non è mai banale: Zvonimir Boban, uno dei più grandi calciatori croati della storia, ex Milan e ad oggi opinionista su Sky, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport in vista della partita di domenica, che vedrà contrapposto il suo paese di nascita e quello adottivo. Legame con l’Italia che è di quelli indissolubili: “L’Italia è la mia seconda patria: ho imparato una bellissima lingue e sono stato a contatto con una cultura che ha influenzato tutto il mondo. E’ un paese fantastico, ma spesso siete ipercritici e perdete autostima. La vostra classe politica, come la nostra, vi ha derubati del sorriso e dell’ottimismo. Devi essere forte per non subire questa cosa“.

CONTE E BALO Tornando all’aspetto squisitamente tattico, il 10 croato si sofferma sul 3-5-2 di Conte: “Mi piace molto, è l’unico che fa il 3-5-2 e non il 5-3-2. I problemi li incontri contro rivali che fanno frequenti cambi di campo ed hanno esterni forti: la miglior partita europea la Juve di Conte l’ha fatta con il 4-3-3 contro il Real Madrid“. Sempre senza peli con la lingua, Boban ha avuto da ridire spesso su Mario Balotelli (“nel mio Milan avrebbe portato le borse“, ha raccontato in una precedente intervista), personaggio mai totalmente digerito da Zvone: “Questo è il miglior momento per convocarlo: quando è in condizione si sente superiore. Questa è l’ultima chiamata di un allenatore che lo vuole recuperare: Mario è un ragazzo buono, ma questa bontà non si vede a causa delle cose assurde e insopportabili che fa“.

Boban ha anche un’interessante teoria sulla mancata valorizzazione dei talenti nostrani: “Siete un popolo supertalentuoso, ci sono stati Baresi, Rivera, Baggio, Maldini, ma avete tradito l’arte e il talento. Diventa difficile produrre nuovi Totti e Del Piero a causa della tattica esasperata, così fra Pirlo e Verratti corrono 15 anni. Almeno nei vivai bisognerebbe produrre calciatori, non risultati“.

SHARE