SHARE

figc

Giovedì si voteranno cinque punti della nuova riforma Figc per rivoluzionare il calcio italiano. Secondo la “Gazzetta dello Sport” le tematiche più importanti riguarderanno la riduzione delle rose e gli extracomunitari con curriculum da poter acquistare entro certi limiti, mentre la riforma dei campionati ancora una volta slitta a tempo indefinito.

Per quanto riguarda gli extracomunitari, il vincolo sarà sempre di due giocatori tesserabili ma le regole d’ingaggio cambieranno. Il primo verrà scelto esclusivamente dal club in maniera libera e senza vincoli, mentre il secondo dovrà avere un curriculum professionale che ne garantisca le qualità e le prestazioni facendo riferimento alle presenze nella propria Nazionale e alle convocazioni. Sarà anche stabilito un periodo nel quale il calciatore deve aver dimostrato le sue qualità e maturato le chiamate nella selezione del suo Paese. Non sarà più pos­si­bi­le pren­de­re i cd. «gio­va­ni di serie», cioè ra­gaz­zi tes­se­ra­ti un anno con le gio­va­ni­li e poi pas­sa­ti in prima squa­dra. Questa scelta non evi­terà del tutto che ci siano gio­ca­to­ri non di li­vel­lo nel no­stro cam­pio­na­to, ma si­cu­ra­men­te il fe­no­me­no sarà molto circoscritto. La «qua­lità» degli ex­tra­co­mu­ni­ta­ri era al cen­tro del pro­gram­ma elet­to­ra­le di Ta­vec­chio e aveva portato alla con­te­sta­ta bat­tu­ta su Optì Poba.

Quanto alle rose delle squadra, l’obiettivo è quello di assicurare alla Nazionale un buon apporto di giovani italiani. Si pensa quindi a rose da 25 calciatori over 21 di cui almeno 4 dovranno essere stati formati dal club e 4 provenienti da almeno 36 mesi giocati nei vari campionati italiani. Il tesseramento degli Under 21 rimarrà libero, ma il 70% dovranno essere selezionabili dalle nazionali.

Il patron della Lazio Claudio Lotito, al fianco del presidente della Figc Carlo Tavecchio, ha spiegato i provvedimenti varati: “E’ stata approvata una norma per prevenire il realizzarsi di frodi sportive che vale per tutte le leghe. Abbiamo approvato il fair play finanziario sul modello Uefa e la possibilità per gli extracomunitari di essere acquisiti in caso di curriculum adeguato (uno su due) per limitare e avere una professionalità specifica. Il 14 saranno votati altri provvedimenti come quello sul tetto alle rose, su una norma di decadenza e un cambiamento organizzativo nella campagna trasferimenti”.

SHARE