SHARE

italia-croazia

Ecco le pagelle della sfida Italia-Croazia, valevole per le qualificazioni a Euro 2016, a cura della redazione di MaiDireCalcio.

ITALIA

Buffon: Vecchia volpe di casa nostra, stasera è nervoso e lo si vede da subito, poi l’errore sul pareggio, decisamente ingrigito. Voto 4,5

Darmian: In versione decisamente inedita, soffre le percussioni di Perisic, ha il demerito di non coprire bene sul tiro velenoso che porta al pareggio della Croazia. Voto 5,5

Ranocchia: Più compassato rispetto al compagno di reparto juventino, cerca anche di costruire gioco ma viene continuamente pressato. Voto 5,5

Chiellini: Tantissimo cuore per lui, dove non arriva con il fisico ci mette l’impeto, stravince in coppia lo scontro con Mandzukic. Voto 6,5

De Sciglio: Balla e traballa, nel primo tempo prova a spingere ma non con attenzione, nel secondo rischia sulle incursioni dei croati. Voto 5,5

Candreva: L’unico, o quasi, a salvarsi, bello il suo gol, destro chirurgico. Quando sale fa male, cala vistosamente alla distanza. Voto 6,5

De Rossi: Lo schermo romanista in condizioni decisamente claudicanti, troppo caotico e frettoloso, la brutta copia del De Rossi giallorosso. Voto 5

Marchisio: Il principino bianconero sbaglia completamente l’approccio al gioco. Nel secondo tempo non pervenuto. Voto 5

Pasqual: Entra nell’azione del gol dell’1-0. Esce infortunato al 28′. Voto 6 (28′, Soriano: Dopo i primi dieci minuti di emozione sembra ambientarsi, nel secondo tempo poi sparisce definitivamente. Voto 5,5)

Zaza: Corre e sbuffa in lungo e in largo, il gol di Candreva nasce dalla sua testardaggine, nel secondo tempo relegato da solo in attacco, finisce per non pungere mai o quasi. Voto 5,5 (63′, Pellè: Qualche buona movenza, pochi palloni toccati per lui però. Voto sv)

Immobile: Partita in sordina la sua, qualche sbavatura di troppo, cerca di pressare a tutto campo i portatori di palla croati ma con scarsi risultati. Voto 5 (52′, El Shaarawy: Grande impatto del Faraone sul game, tira a ripetizione, Ritrovato? Voto 6,5)

CROAZIA

Subasic: In chiaroscuro, pronti via prende subito gol al primo tiro della partita apparendo in leggero ritardo, poi ordinaria amministrazione. Voto 5,5

Srna: Primo tempo in punta di piedi per il capitano croato, qualche errore di troppo. Nel secondo tempo mette sotto scacco la fascia sinistra italiana. Voto 6

Corluka: Partita decisamente onesta del centralone della Lokomotiv, ottimo il suo palleggio nella seconda frazione di gioco. Voto 6

Vida: Mestiere e furbizia per il difensore croato, primo tempo in apnea, si riprende alla grande nel secondo tempo. Voto 6

Pranjic: Controtendenza rispetto ai suoi compagni, bene nel primo tempo, più sacrificato nel secondo, Perisic non lo aiuta molto in copertura e lui soffre. Voto 5,5

Brozovic: L’altro interno di prospettiva della formazione di Kovac, ci mette geometrie e visione di gioco, stringe i denti nel finale. Voto 6 (Badelj: Pochi minuti e niente più per lui. Voto sv)

Modric: Sfortunato madridista, cuce per una ventina di minuti il gioco, poi si ferma. Voto 6 (28′, Kovacic: Entra e si becca subito il giallo. Bravo a correre e puntare l’uomo, è ancora fin troppo confusionario però nella gestione del pallone, evanescente. Voto 5)

Rakitic: E’ il cuore e la testa della Croazia, l’uscita di Modric lo obbliga a stare più basso, quindi meno pericoloso, diventa velenoso quando può “ballare” sulla trequarti offensiva. Voto 6,5

Olic: Bravo nel gioco stretto, gira, minacciosamente, intorno a Mandzukic, nel secondo tempo punta a ripetizione tutti i difensori italiani. Voto 6 (68′, Kramaric: Non riesce ad incidere in poco più di 20 minuti. Voto sv)

Perisic: Esterno di grande corsa, un’ora di gioco ad altissimi livelli, ha il merito di “bucare” le mani di Buffon, o meglio il “corpo”. Nel finale ha la palla buona per fare male ma spreca malamente. Voto 6,5

Mandzukic: Chiuso nella morsa composta da Ranocchia e Chiellini, lotta greco-romana per lui ma con pochissime soddisfazioni. Voto 5

Stefano Mastini

SHARE