SHARE

mascherano

Nello Sport succede, quando una stella pensa di essere arrivata a toccare l’apice della sua carriera “passa” per la mente quella voglia di lasciare da vincitori, con un bel ricordo, senza dover per forza transitare per il “viale del tramonto”, in molti hanno fatto questa scelta, soprattutto per quanto riguarda il discorso nazionale, basti pensare a Lahm per la Germania o a Totti nel 2006. Questa volta è toccato a Javier Mascherano, stella dell’Argentina e del Barcellona, ad un passo dall’addio alla maglia dell’Argentina alla fine dei mondiali brasiliani, terminati per la sua selezione con il secondo posto finale.

JAVIER MASCHERANO Queste le parole del El Jefecito Mascherano al quotidiano argentino La Nacion”Potevo andarmene lasciando una buona immagine, non da campione del mondo ma quasi. Tuttavia quando mi volto, trovo intorno a me uomini che hanno voglia di vincere: è tempo che questa generazione vinca qualcosa per l’Argentina e voglio esserci anche io” In particolare è stato proprio il suo compagno di squadra Lionel Messi a fargli cambiare idea come racconta lo stesso mediano “Andai da Messi e non solo. Leo mi disse: amico, abbiamo di fronte a noi la Copa America e tanto altro…” Adesso lo stesso Mascherano rincorre sia Ayala che Zanetti nella classifica di presenza con l’Argentina, il futuro sembra essere dalla sua parte “Ho superato il dolore per la finale di Coppa del Mondo persa, nulla mi farà più male di quella partita. Eravamo convinti di poter diventare campioni del mondo, ma siamo stati puniti da un episodio proprio nel momento in cui la partita sembrava destinata ai rigori”.

Stefano Mastini

SHARE