SHARE

de rossi italia

La sospensione di Italia-Croazia per lancio di fumogeni è stato ovviamente l’argomento principale affrontato nelle interviste post partita. Daniele De Rossi, con la sua solita schiettezza, ha dichiarato ai microfoni Rai:

“Non è stato bello quello che è successo ma dal punto di vista del calcio è stata una partita regolare. L’hanno fermata anche ai nostri avversari che sono stati molto forti e a parte il fatto che ci siamo fermati e poi ripartiti, è lo stesso trattamento riservato a loro. E’ singolare, sai a Roma quando dobbiamo dare un biglietto a madre, padre o sorella devi dare anche l’impronta digitale, gruppo sanguigno e quando arrivi allo stadio ti perquisiscono dalla testa ai piedi, com’è giusto che sia. Poi vedi che entra di tutto, mi spiegavano delle dinamiche croate. I tifosi della Croazia non tiravano nulla ci dicevano, non si sa da dove avevano preso il biglietto…insomma i giocatori della Croazia cercavano di discolparsi, ma non c’entrano nulla loro”. 

SHARE