SHARE
Bonaventura out, Austria Vienna-Milan
IM_Bonaventura1
Giacomo Bonaventura, ex Atalanta, 3 gol all’Inter con la maglia degli orobici: vuole ritagliarsi un posto nel derby

Questo finesettimana di campionato presenta molti spunti: dalla Juventus che giocherà contro un Lazio molto in salute alla Roma che affronta l’Atalanta all’Atleti Azzurri d’Italia. Ma la partita della giornata sarà senza dubbio il derby di Milano: poco importa se le due squadre non si giocano più la vetta della classifica come qualche anno fa, la partita non perde certo di importanza e significati. Molti i temi da sviscerare, a partire da come si schiererà Mancini alla sua “seconda prima volta” da tecnico dell’Inter fino ad arrivare ad Inzaghi e all’eterna scelta fra il suo 4-3-3 e il 4-2-3-1 “berlusconiano”.

Ovviamente è partito il toto uomo derby: nella scorsa stagione a decidere la stracittadina sono stati Palacio (gran gol di tacco) all’andata e De Jong al ritorno, ma come dimenticare che appena due anni fa il campo era calcato da assoluti fenomeni (4-2 per l’Inter, tripletta di Milito, gol di Maicon e doppietta di Ibrahimovic)? A far dimenticare gli antichi fasti ci penseranno i giocatori di Inter e Milan, ma il nome su cui vogliamo porre l’attenzione è uno: il numero 28 del Milan, Giacomo “Jack” Bonaventura.

Il giocatore ex Atalanta è infatti stato un vero e proprio incubo per l’Inter con la maglia degli orobici: già 3 le reti messe a segno (di cui una doppietta a San Siro lo scorso 23 marzo) in una cabala molto simile a quella che vuole German Denis sempre a segno contro il Napoli o, per scavare ancora di più, Julio Cruz in gol contro la Juventus. Attenzione dunque: Inzaghi potrebbe puntare a sorpresa sull’esterno maceratese, a farne le spese potrebbero essere Menez o Honda, entrambi apparsi sottotono nelle ultime partite. Intanto a Milano, sponda nerazzurra, fanno gli scongiuri…

SHARE