SHARE

bonazzoli

Federico Bonazzoli fa sul serio. Subentrando a Belotti nel corso dell’amichevole tra Italia e Danimarca, è infatti diventato il più giovane esordiente con la maglia dell’under 21 a soli 17 anni e 6 mesi. Pochi minuti per entrare nella storia e per far capire, una volta di più, il suo valore e la sua incredibile voglia di arrivare; Di Biagio stravede per lui e non ha potuto fare a meno di convocarlo, regalandogli anche la soddisfazione del debutto.

IL PERCORSO – Una carriera appena, quella del giovanissimo Bonazzoli, ma già in grande ascesa. Dopo gli straordinari numeri con la Primavera dell’Inter, su di lui si è accesa l’attenzione di addetti ai lavori e operatori di mercato; il ragazzo però è blindatissimo dal club nerazzurro che non ha alcuna intenzione di lasciarselo scappare. Nella stagione scorsa, Bonazzoli, aveva esordito in serie A a Verona contro il Chievo, nell’ultima giornata di campionato; due settimane fa Mazzarri, complici anche le tante assenze, l’aveva utilizzato prima a Parma e poi a Saint Etienne in Europa League, dove aveva esordito da titolare. 65′ minuti di ottima fattura erano bastati per promuoverlo, quindi ecco la chiamata dell’under 21; con l’arrivo di Mancini sulla panchina dell’Inter, chissà se per Bonazzoli ci saranno altre opportunità o se la sua inarrestabile ascesa continuerà nella Primavera, dove in coppia con Puscas, sforna gol a palate.

IL SOGNO –Anche se la partita non è andata molto bene, sono contento dell’esordio“, le parole di Bonazzoli nel post gara; “è difficile spiegare l’emozione per questo mio debutto in Under 21, devo ringraziare il mister e tutto lo staff che mi hanno dato questa opportunità. Penso però di averlo convinto con i buoni allenamenti svolti in settimana”. Lui, abituato a giocare per l’Under 19, ci ha preso gusto e farà di tutto per convincere il ct a inserirlo nella lista dei convocati per l’Europeo di categoria in programma il prossimo giugno; “Torno umile in Under 19 anche se l’auspicio è quello di poter tornare un giorno in questa squadra. Sogno l’Europeo Under 21 ma le scelte spettano all’allenatore, io rimango a disposizione”, ha concluso.

RECORD – Piccola curiosità: il precedente primato di giocatore più giovane ad aver esordito in Under 21, apparteneva a Lorenzo Crisetig (che aveva esordito a 17 anni e 9 mesi), altro prodotto del vivaio interista, proprio come Bonazzoli. Idee chiarissime e tanta voglia di diventare presto un calciatore importante, nonostante i suoi 17 anni; un talento da tenere d’occhio e magari non bruciare come tanti suoi predecessori.

SHARE