SHARE

coppa d'africa

Il fascino, la paura dell’ebola, sospetti combine e polemiche. Nel calderone non manca niente ma la Coppa d’Africa 2015 alla fine si farà e da ieri il quadro delle 16 Nazionali partecipanti è al completo. La grande sorpresa sarà l’assenza dei detentori del titolo, le Superaquile della Nigeria eliminate dopo il pareggio per 2-2 contro il Sudafrica e il conseguente terzo posto nel girone di qualificazione. Inizialmente prevista in Marocco, la manifestazione si svolgerà in Guinea Equatoriale dal 17 gennaio all’8 febbraio; il paese nordafricano, che aveva prima chiesto il rinvio e poi ha definitivamente rinunciato a causa della paura di contagio da ebola, ha pagato con l’estromissione dalle prossime competizioni. La Guinea Equatoriale sarà il paese ospitante, proprio come nell’ultima edizione disputata nel 2013.

Oltre alla Nigeria, a far rumore sono le eliminazioni di Angola e Egitto, mentre i ritorni di Sudafrica e Congo (assente dal 2000) rappresentano le gradite sorprese. Non mancheranno il Mali di Seydou Keita, divenuto il miglior marcatore della sua Nazionale, e la Costa d’Avorio di Gervinho; due giocatori fondamentali ai quali Rudi Garcia sarà costretto a rinunciare a inizio 2015; non una grande notizia per la Roma e i suoi tifosi. Proprio la Costa d’Avorio è stata suo malgrado protagonista, assieme al Camerun, di un poco edificante “torello” finale durato 3 minuti e che ha consentito agli Elefanti di qualificarsi a scapito della Repubblica Democratica del Congo. Il Camerun, già qualificato, non si è opposto, completando di fatto la farsa; le solite immancabili polemiche non muteranno tuttavia il risultato del match. Del resto accade anche di peggio in Europa. Niente da fare ancora una volta per l’Egitto, campione nelle edizioni del 2006 e 2010; i Faraoni sono stati sconfitti dalla Tunisia nella gara decisiva.

Sarà il Ghana dello juventino Asamoah la squadra da battere, con le mine vaganti Costa d’Avorio e Algeria subito dietro. Nonostante tutti i problemi legati all’organizzazione, anche questa edizione della Coppa d’Africa sarà la vetrina per tanti calciatori e meta dei maggiori operatori di mercato europei, alla ricerca di qualche buon prospetto e ottime occasioni. Nel bene e nel male la manifestazione resta il trampolino di lancio verso palcoscenici prestigiosi di tanti giovani calciatori africani, oltre che una grande opportunità di crescita per tutto il Continente nero.

Questo l’elenco completo delle 16 partecipanti:

Guinea Equatoriale (organizzatrice), Sudafrica, Congo; Algeria, Mali; Gabon, Burkina Faso; Camerun, Costa d’Avorio; Ghana, Guinea; Capo Verde, Zambia; Tunisia, Senegal; Repubblica Democratica del Congo (migliore terza).

 

 

SHARE