SHARE

bielsa angry

Non sono giorni facili a Marsiglia. Se in campo la squadra di Marcelo Bielsa ha mostrato una certa difficoltà a gestire i grandi match nonostante nel gioco abbia sempre mostrato organizzazione ed efficacia, preoccupano ora i guai giudiziari che hanno colpito la dirigenza a proposito dell’affaire-Gignac, con presunte irregolarità riscontrate nel trasferimento del 28enne attaccante della Nazionale francese dal Tolosa all’OM nel 2010 e che già nel 2013 avevano portato al sequestro di alcuni documenti nella sede sociale del Marsiglia. E Gignac tra l’altro sarà libero di accordarsi con qualsivoglia club già alla fine del prossimo gennaio dato il contratto in scadenza a giugno 2015; lo stesso avverrà con André Ayew, e per questi motivi Bielsa ha punto nel vivo il club affermando di non conoscere le intenzioni di chi sta dietro alla scrivania già per il prossimo calciomercato invernale.

MORS TUA… – In tutto ciò è pronto a sguazzarci il solito Paris Saint-Germain, felice di poter approfittare dei problemi della diretta rivale per la conquista della Ligue 1 e forte di un ambiente ormai ricompattatosi dopo qualche difficoltà di troppo ad inizio stagione, specie ora che ha ritrovato i pezzi da novanta Ibrahimovic e Thiago Silva, uomini troppo importanti per potervi rinunciare. E con loro ci sono un Sirigu sempre più decisivo, un Verratti sempre più leader ed uomini come Matuidi, Lucas e Pastore che hanno trovato il modo per poter esprimersi al meglio.

LA BEFFONA – La Ligue 1 nel frattempo riprende proprio stasera con Metz-PSG, al solito i campioni di Francia in carica o giocano in anticipo o scendono in campo di domenica sera viste le attenzioni che sanno catalizzare (ma martedì c’è il match di Champions con l’Ajax). La partita non appare per nulla scontata visto che i padroni di casa, tornati nel massimo campionato dopo molto tempo, si stanno esprimendo a grandi livelli sia in termini di gioco che di risultati occupando al momento la nona posizione in una classifica però molto corta e che li vede appaiati ad altre sorprese e subito dietro alle squadre accreditate per un piazzamento europeo. Il collettivo di Albert Cartier per la verità ha un pò rallentato nell’ultimo mese e mezzo di Ligue 1 vincendo una sola partita ma ha dalla sua il fatto di sapersi entusiasmare nei grandi match, come dimostrato dalla vittoria sul Lione alla quarta giornata. Gli uomini di punta Falcon, Maiga e l’esperto Florent Malouda sono sufficienti a far ripiombare il PSG nelle tante trappole in cui è già caduto nella parte iniziale della stagione.

EQUILIBRIO – Il Marsiglia ospita domenica prossima un Bordeaux che arriverà al Velodrome con l’atteggiamento di chi non ha niente da perdere. I provenzali cercheranno di mantenere il primo posto in graduatoria senza farsi condizionare dai problemi di cui sopra ma è chiaro che un nuovo passo falso in un big match pregiudicherebbe la tenuta nervosa della squadra. Nel mezzo, di sabato, c’è un impegno sulla carta facile per il Lione a Bastia, ed anche Les Gones tenteranno di dare un segnale forte in ottica primo posto in Ligue 1 dal momento che sono attardati di soli 2 punti dal Marsiglia capolista e di uno dal PSG. Gli uomini di mister Fournier dovrebbero ritrovare Yoann Gourcuff, da un buon mese a questa parte tornato ad incantare ma messo poi ko da un infortunio. Ci sono anche tanti scontri diretti come Nantes-Saint Etienne e Montpellier-Tolosa, che alla fine dell’anno potrebbero pesare per una qualificazione in Europa League; stesso discorso per Lorient-Lens e Nizza-Reims in chiave salvezza.

SCANDALO CALCIOSCOMMESSE -Inevitabile però accennare all’inchiesta che rischia di bucare il calcio francese relativa ad un presunto giro di partite truccate. Tutto è sorto da una indagine della gendarmeria relativa alle attività di una casa da gioco di Parigi dove Jean François Fortin, proprietario del Caen, è stato intercettato in merito a degli episodi di calcioscommesse della scorsa stagione di Ligue 2, con le attività illecite volte a favorire la permanenza nella categoria del Nimes, sponsorizzato da Serge Kasparian, che altri non è che il proprietario della suddetta casa da gioco parigina. In tutto ciò sarebbero coinvolti anche altri club: si tratta di CA Bastia, Digione, Angers e Creteil oltre ad una serie di allenatori, giocatori e dirigenti. Alla base di tutto ci sarebbero i proventi garantiti dai diritti televisivi e pare che siano stati accertati svariati accordi sulla base di promesse di trasferimenti, tangenti ed anche 400 bottiglie di vino versate da Kasparian a Fortin in cambio della sua accondiscendenza.

 

LIGUE 1 PROGRAMMA 14/a GIORNATA

Venerdì 21 novembre

Metz-Paris Saint-Germain ore 20:30

Sabato 22 novembre

Bastia-Lione ore 17:00
Guingamp-Rennes ore 20:00
Lorient-Lens ore 20:00
Monaco-Caen ore 20:00
Nizza-Reims ore 20:00

Domenica 23 novembre

Nantes-Saint Etienne ore 14:00
Montpellier-Tolosa ore 17:00
Marsiglia-Bordeaux ore 21:00

Mercoledì 7 gennaio 2015

Lille-Evian ore 20:30

 

LIGUE 1 CLASSIFICA – Marsiglia 28 punti, PSG 27, Lione 26, Bordeaux 24, Nantes 23, St.Etienne 22, Rennes 19, Monaco 19, Metz 18, Reims 18, Tolosa 17, Nizza 17, Montpellier 17, Lilla 16, Bastia 13, Evian 13, Caen 12, Guingamp 12, Lens 11, Lorient 10

 

SHARE