SHARE

marsiglia

Marsiglia-Bordeaux è lo scontro tra seconda contro quarta nel posticipo del 14° turno di Ligue 1. Al Velodrome è andato in scena uno spettacolo molto bello per intensità, con la partita chiusa sul 2-1 e decisa nella ripresa dai gol di Toure al 55′ per i girondini e di Lemina cinque minuti dopo per i padroni di casa, che completano la grande rimonta con Gignac all’85’ e Batshuayi all’89’.

IL MATCH – La partita comincia con un sussulto già dopo pochi minuti dal fischio di inizio dell’arbitro Antony Gautier: il brasiliano Mariano e Sertic confezionano una gran palla per Toure che resiste all’opposizione di Rod Fanni e arriva al tiro, bloccato in due tempi da Mandanda. Parte bene la squadra allenata da Willy Sagnol, con una nuova azione imbastita da Khazri e Plasil e rifinita dal traversone sulla destra di Mariano per l’accorrente Maurice-Belay, generoso nella sponda al solito Toure, ottimamente piazzato ma stavolta mal servito…per il Marsiglia potevano essere dolori. I provenzali mettono la testa fuori con il terribile duo Thauvin-Payet: quest’ultimo mette sui piedi del primo un pallone splendido, ne segue un pallonetto che termina fuori di un nulla a Carrasso battuto. Al 34′ è ancora il Marsiglia ad avere una grande chance, ma Gignac in quello che è un rigore in movimento si lascia ipnotizzare dal portiere avversario, che poco dopo dice di no anche a Thauvin dai 18 metri. Risponde poco dopo Khazri con una conclusione che manca il bersaglio e sulla quale Mandanda sembrava in netto ritardo. Il primo tempo di Marsiglia-Bordeaux regala tante emozioni e divertimento.

COLPO SU COLPO – Nel secondo tempo ecco altre due palle-gol per il Marsiglia con Aloé e Lamina prima dell’improvviso vantaggio del Bordeaux firmato Toure al 55′: l’attaccante girondino fulmina Mandanda con un preciso piatto rasoterra in area alla sinistra dopo un ottimo inserimento, bello l’assist di Maurice-Belay. Ma gli uomini di Bielsa trovano la forza per reagire e ristabiliscono la parità appena cinque minuti dopo con Lamina bravissimo a scaraventare di testa nell’angolino di sinistra un cross al bacio di Payet. Poi è una continua lotta fino alla fine, quando ormai in prossimità della chiusura del match Gignac si lascia perdonare per qualche errore precedente mandando nella rete avversaria il pallone del 2-1 in splendida torsione di testa da corner: Carrasso non arriva sul palo più lungo e quattro minuti dopo deve arrendersi anche al sigillo del giovane Batshuayi con un comodo tap-in che manda in estasi il Velodrome. Il Marsiglia trova la vittoria di rimonta ed i 3 punti che lo riportano di nuovo in testa alla classifica.

 

MARSIGLIA-BORDEAUX 3-1 TABELLINO

MARSIGLIA (4-2-3-1): Mandanda; Dja Djedje, Fanni, Aloé, Mendy; Lemina, Imbula; Barrada (73′ Batshuayi), Payet, Thauvin (87′ Omrani); Gignac
A disp: Samba, Tuiloma, doria, Sparagna, Alessandrini
All. Bielsa

BORDEAUX (3-4-2-1): Carrasso; Yambéré, Planus, Pallois; Mariano, Plasil, Sertic, Poundjé; Khazri, Maurice-Belay; Toure
A disp: Jug, COntento, Kaabouni, Sala
All. Sagnol

ARBITRO: Antony Gautier
MARCATORI: 55′ Toure (B), 60′ Lemina (M), 85′ Gignac (M), 89′ Batshuayi
AMMONITI: Yambéré (B)

 

MARSIGLIA-BORDEAUX 3-1, i gol

Toure (B) 55′

Lamina (M) 60′
  Gignac (M) 85′

Batshuayi (M) 89′

SHARE