SHARE

di natale

Finisce con un pareggio la sfida tra Udinese e Chievo: dopo un primo tempo divertente con occasioni da ambo i lati sono i bianconeri che rientrano negli spogliatoi in vantaggio grazie al solito Di Natale. Nella ripresa l’atteggiamento rinunciatario dei friulani rinvigorisce il Chievo che ad un quarto d’ora dalla fine agguanta il pareggio grazie al bolide da fuori area di Radovanovic.

DI NATALE FA 200 Allo Stadio Friuli va in scena Udinese-Chievo: i padroni di casa ritrovano Di Natale al centro dell’attacco a fianco di Thereau, tra le fila gialloblu invece Maran conferma Pellissier in avanti. Il primo tempo mette in mostra un buon ritmo su entrambi i fronti: entrambe le squadre sono accorte in fase difensiva ma non disdegnano ad affondare quando necessario. Verso la fine della prima frazione due episodi che fanno la differenza: Pellissier trovato solo davanti al portiere supera Karnezis ma il suo tiro viene salvato sulla linea di porta da Danilo, successivamente sul tap-in di Birsa è il portiere bianconero che si supera e dice di no al Chievo. Come succede spesso nel calcio gol sbagliato, gol subito: lancio dentro l’area gialloblu, Frey di testa sbaglia servendo Di Natale che stoppa la palla con il destro e lascia partire un sinistro imparabile per Bizzarri. Il capitano bianconero sigla il gol numero 200 in 400 partite di serie A.

LA RIPRESA Stramaccioni ad inizio ripresa, come successo già numerose volte in stagione, cambia l’assetto tattico della sua squadra dopo essere passati in vantaggio schierando una difesa a 3 (o meglio a 5) per difendere meglio il risultato. Questa volta però questa mossa non paga: infatti con questo modulo l’Udinese finisce per schiacciarsi troppo in difesa facendo salire la pressione e l’altezza della squadra avversaria. Il Chievo ci crede ed al 75°, dopo aver dominato per larghi tratti del secondo tempo, Radovanovic trova da fuori area il jolly che riapre la partita: destro violentissimo che si insacca alla spalle di un insuperabile, almeno fino a quel momento, Karnezis. L’Udinese prova a reagire passando nuovamente alla difesa a 4 e assumendo un atteggiamento più propositivo. Ci prova più volte Di Natale senza mai riuscire ad impensierire Bizzarri. Finisce così 1-1 allo Stadio Friuli tra Udinese e Chievo.

 

TABELLINO E PAGELLE

Udinese (4-3-2-1): Karnezis 7; Piris 5,5 (79° Bruno Fernandes 5), Heurtaux 6,5, Danilo 7, Domizzi 6; Badu 5,5 (70° Widmer 5,5), Allan 6, Pinzi 6 (83° Zapata s.v.); Guilherme 5,5, Théréau 6; Di Natale 7. All. Stramaccioni 5,5

Chievo Verona (4-4-2): Bizzarri 6,5; Frey 5, Gamberini 6, Dainelli 5,5, Zukanović 6,5; Radovanović 6,5, Birsa 6,5, Izco 5,5, Schelotto 5 (59° Bellomo 6); Pellissier 5,5 (66° Maxi Lopez 6), Paloschi 6,5. All. Maran 6,5

ARBITRO: Angelo Cervellera

AMMONITI: Dainelli, Di Natale, Thereau, Pinzi, Frey

MARCATORI: 45° Di Natale, 75° Radovanovic

IL MIGLIORE: Antonio Di Natale 7 – Classe e voglia di vincere al servizio della squadra. Sigla il gol numero 200 in 400 partite di Serie A con un gioiello di rara bellezza. Non sempre però è supportato ottimamente dal resto della squadra troppo spesso bassa e arrendevole.

I GOL DEL MATCH:

45° stop di destro, tiro di sinistro e gol numero 200 per Di Natale

75° destro violentissimo dalla distanza di Radovanovic che fa 1-1

SHARE