SHARE

verona-fiorentina

“Fiorentina che torna a vincere in campionato. Tre punti d’oro che serviranno a Montella per programmare le prossime uscite sia in campionato che in Europa League. Hellas Verona che avrebbe meritato il pari contro una squadra che deve ancora registrare le due fasi e individuare il modulo perfetto per scendere in campo”

Tutto pronto per la sfida del Bentegodi Hellas Verona-Fiorentina, valevole per la 12° giornata di Serie A. Fiorentina in trasferta alla ricerca dei tre punti per cercare di recuperare punti importanti in  otticca europea e scacciare la crisi di risultati delle ultime settimane. Hellas Verona che cerca conferme dopo il pari contro l’Inter del Meazza raggiunto in extremis con la rete di Nico Lopez. Hellas Verona-Fiorentina ha regalato moltissimi gol l’anno passato, ben 15 gol in due sfide, con l’ultimo parziale a Verona di 3-5 in favore dei toscani. Montella stupisce tutti inserendo Joaquin come seconda punta alle spalle di Mario Gomez, solo panchina, almeno dal primo minuto, per Babacar e Ilicic. Mandorlini risponde con una formazione più coperta e unita a centrocampo per contrastare la qualità dei viola.

CRONACA Impatto sulla partite decisamente traumatico, il Verona perde Obbadi per infortunio e Borja Valero è costretto a rimanere fuori dal campo per un brutto colpo ricevuto. Al 16′ passa la Fiorentina, angolo dalla destra battuto da Mati Fernandez, spizzata di Marcos Alonso per l’accorrente Gonzalo Rodriguez che mette dentro. Al 28′ sfortunato Mario Gomez: bello lo scatto del tedesco che scarica in porta da posizione defilata, palla che scheggia la traversa. Risponde Toni poco dopo, ottima palla filtrante dalla sinistra di Hallfredsson per l’ex viola che al volo manda sulla traversa a Neto battuto. Al 39′ pari dell’Hellas, errore madornale di Rodriguez che non riesce ad arginare Toni, palla filtrante per Nico Lopez che deve solo appoggiare in rete. Primo tempo che si chiude con il punteggio di 1-1 Fiorentina sprecona e Hellas deciso nel pressing, tanti i viola ammoniti.

NIENTE CAMBI Al rientro dagli spogliatoi. All’8′ occasione per Marcos Alonso, il suo sinistro esce di poco a lato. Ancora Fiorentina al 13′ con Marcos Alonso che spreca una buona penetrazione di Joaquin da destra. Al 62′ gol di Cuadrado: cross dalla sinistra di Marcos Alonso che trova il ginoccio del colombiano, palo gol e Fiorentina nuovamente in vantaggio. Al 70′ Verona pericoloso due volte con Lazaros, grande impatto sul game del greco che spaventa Neto prima con un tiro da fuori e poi di testa. Tanti cambi nel finale, con la viola che inserisce Babacar e Kurtic e Mandorlini risponde con Saviola al posto di Tachtsidis. Finale di partita in apnea per la viola con il Verona che ci crede e spinge, Babacar solo davanti. Finisce di lì a poco, Fiorentina che vince con un pizzico di fortuna al Bentegodi contro un Hellas Verona battagliero.

TABELLINO HELLAS VERONA-FIORENTINA

Verona (4-4-2): Rafael 6; Gonzalez 5,5, Marquez 5,5, Moras 5,5, Agostini 5; Obbadi sv (Campanharo 5,5), Tachtsidis 6(Saviola), Hallfredsson 5,5 (Lazaros 6,5), Ionita 6; N. Lopez 6, Toni 6. All. Mandorlini.

Fiorentina (3-5-2): Neto 5,5; Basanta 5, Rodriguez 6, Savic 6; Alonso 6,5(Vargas 5,5), Pizarro 5,5, Mati Fernandez 5,5, B. Valero 5,5, Cuadrado 6,5; Joaquin 6(Babacar 6), M. Gomez 6(Kurtic sv). All. Montella.

Gol: Rodriguez 16′, Nico Lopez 39′, Cuadrado 62′

Ammoniti: Campanharo, Pizarro, Neto, Borja Valero, Basanta, Lazaros

Espulsi:

IL MIGLIORE Marcos Alonso: Il laterale sinistro sulla bocca di tutti, oggi una partita combattuta dove arriva anche a tirae in porta per ben due volte. Entra in tutti e due i gol viola con due assist preziosissimi. Voto 6,5

VIDEO
Il gol di Gonzalo Rodriguez
 

Stefano Mastini

SHARE