SHARE

balo ogbonna

Crescono ancora le polemiche intorno a Mario Balotelli, che non riesce proprio a passare inosservato. L’ultima in ordine di tempo è dovuta alla presenza dell’attaccante del Liverpool ad un incontro di boxe alla vigilia del match perso poi dai ‘Reds’ contro il Crystal Palace, e che ha fatto accrescere il malumore dei compagni di squadra nei confronti del tecnico, reo di privilegiare gli atteggiamenti del centravanti italiano. Balotelli ha parlato oggi ai microfoni di ‘BeInSports’, soffermandosi sulle polemiche extracalcistiche che lo riguardano.

COSE STUPIDE –Tutte le persone, quelle a cui piaccio e quelle a cui non piaccio, leggono ciò che scrivono su di me. La stampa deve vendere e così scrivono cose stupide o ingigantite. Le gente non vuol leggere ‘Mario è a casa con la figlia’, ma solo ‘Mario ha distrutto la macchina’. Per questo scrivono cose stupide, perché la gente le legge. Il campo? So che per un attaccante è importante segnare, quando ero più giovane giocavo 20 minuti, segnavo un gol e la gente mi adorava. Ora gioco, non segno ma i tifosi del Liverpool non mi hanno mai fatto mancare l’appoggio. Quando tornerò a segnare sarà solo per loro”.

SHARE