SHARE
Galliani Mediaset Premium

galliani-38331

Così Adriano Galliani a derby finito ha parlato ai microfoni di Milan Channel, canale tematico rossonero:

Un primo commento sulla gara “Se Poli alla fine calcia di sinistro fa gol, poi c’è la traversa di El Shaarawy. Ci mancavano quattro giocatori importanti, che sarebbero stati titolari. Le emozioni sono violente, ma guardiamo le cose positive. Guardo il bicchiere mezzo pieno: ho visto un buonissimo Rami, De Sciglio in crescita. Bene pure Mexes, Zapata, Bonaventura ed Honda quando è entrato. Guardiamo con fiducia al futuro. Se avessimo vinto saremmo arrivati a due punti dal terzo posto, in quanto gli altri hanno pareggiato. Questo fa aumentare amarezza. Ho sentito il presidente, è soddisfatto. E’ stata una gara equilibrata, ma noi abbiamo avuto le occasioni più limpide. Anche loro hanno preso la traversa con Icardi, ma ‘occasione di El Shaarawy era più limpida. Ma io ho l’occhio da milanista e non sono il giudice più adatto. Ho ancora in mente la palla di Poli alla fine”. 

Gol di Menez? “Ci vuole tecnica per fare quel gol. E’ stato bravo El Shaarawy a fare il cross, poi devi sapere come mettere il piede altrimenti il pallone va al terzo anello”.

Un pensiero su Diego Lopez: ” E’ un grande portiere, ha piedi buonissimi. Lui resta sempre in piede e un portiere così mette l’attaccante in difficoltà. E’ un portiere molto molto importante, di livello internazionale”. 

Il Milan che non tiene il risultato: “Non abbiamo subito tantissimo. In difesa, rispetto all’inizio, siamo migliorati molto. Un gol si può anche prendere. Mi sembra che stiamo crescendo”.

Parabola simile al 2012-2013: “Non faccio previsione, mi sembra che la squadra abbia fatto bene con questo modulo. In una sola settimana l’abbiamo imparato. Adesso rientrano Abate, De Jong e lo stesso Montolivo arriva. Questo modulo ci aiuterà”

Pensiero finale: “Ho negli occhi la traversa di El Shaarawy e la palla a 30 secondi dalla fine. Per il momento vado a casa così, poi domani apprezzerò il punto. Al tiro di Poli pensavo fosse così. Domenica avremo una gara importante. Avremo l’Udinese, poi abbiamo Genoa, Napoli e Roma. Quattro squadra delle parte sinistra della classifica, bisogna stare in campana”.

SHARE