SHARE

ventura

Domani sera il Torino di Gianpiero Ventura ha l’occasione di chiudere il discorso qualificazione e staccare il pass qualificazione nella gara interna contro i belgi del Bruges. Nonostante il momento delicato in casa granata, il tecnico si è mostrato carico e fiducioso anche in previsione del derby della Mole in programma domenica alle 18; queste le sue parole.

FIDUCIA – “E’ importante questo match per i punti, ma in ogni caso nessun risultato ci garantirebbe il passaggio del turno senza un passo falso del Copenaghen. Quello che conta è fare una prestazione che dia fiducia all’ambiente e ai giocatori e restituisca un senso di unione”.

TIFOSI – “Abbiamo un assoluto bisogno del nostro pubblico: i tifosi devono prendere per mano i calciatori per prendere insieme una strada che può portarci al passaggio del turno. Abbiamo fatto un allenamento buonissimo ieri, di grande partecipazione di tutti. Credo che i primi 70 minuti di domenica siano stati importanti, poi il risultato non è stato favorevole. Sappiamo che quando giochiamo come sappiamo possiamo ottenere buoni risultati. E’ fondamentale lavorare in silenzio perchè tutti i risultati che abbiamo ottenuto sono arrivati dal lavoro, non dalle parole. Nel calcio ci sono momenti positivi e negativi: con grande serenità e consapevolezza del momento particolare dobbiamo continuare a lavorare”.

AVVERSARI – “Domani affrontiamo una squadra importante, che fino ad ora ha ottenuto risultati molto positivi. Però vogliamo metterci in gioco per capire chi siamo. Dobbiamo fare un passo alla volta: quello di domani è uno step importante, ma non per il risultato ma per il tipo di partita che faremo”.

MOMENTO DELICATO – “La cosa importante è la serenità, dobbiamo ritrovare fiducia nei nostri mezzi. In Coppa non si può e non si deve gestire il risultato: noi giochiamo assolutamente per vincere. E’ vero che anche perdendo ci basterebbe poi un punto a Copenaghen, ma non è questo il punto. Noi dobbiamo solo capire bene quale strada percorrere per raggiungere piano piano i nostri obiettivi: domani dobbiamo provare a vincere”.

COPPIA D’ATTACCO – “Larrondo e Amauri insieme? Potrebbero assolutamente giocare insieme, soprattutto nel caso si cerchino le corsie laterali e i cross“.

fonte: torinofc.it

SHARE