SHARE

Giuseppe-Signori_h_partb

Si torna a parlare di Beppe Signori e dell’ennesima vicenda extra-calcistica che lo riguarda. Dopo lo scandalo calcioscommesse l’ex attaccante di Lazio e Bologna è stato costretto a sporgere denuncia alla Guardia di Finanza di Tivoli perchè raggirato da un “Compro Oro”.

La vicenda risale a cinque anni fa quando l’ex calciatore insieme alla moglie si è recato da un noto compro oro per valutare svariati anelli e circa 12 orologi di lusso (fra cui un Rolex e due Patek Phillippe). Ma purtroppo il preventivo tardava ad arrivare “Nel corso dei mesi, nonostante svariati tentativi, non riuscivo a riavere gli oggetti in questione” perché “mi veniva riferito che, purtroppo, per un mero errore da parte della ditta, gli orologi e l’anello erano stati da loro impegnati al Monte dei Pegni di Roma“.

Un errore che ha costretto Signori a sporgere denuncia il 10 maggio 2010. Questo è quello che emerge dalle indagini del Pm Maria Bice Barborini, per le quali sono già sotto processo 2 persone accusate, rispettivamente, di appropriazione indebita e ricettazione.

SHARE