SHARE
guingamp-fiorentina
Khouma Babacar, a segno nella vittoria esterna della Fiorentina

Il quinto atto della campagna d’Europa delle italiane si è concluso con le nostre quattro compagini impegnate in Europa League: il bilancio è positivo, con tre squadre su quattro qualificate in Europa League mentre Torino, Juventus e Roma sono ancora aperte a concrete possibilità di passaggio del turno, a patto di non sbagliare.

Se martedì la Roma era stata gelata al 93′ nel freddo russo, già costato caro a condottieri (non ce ne voglia) più di spicco di Rudi Garcia, da Napoleone a Hitler, e poi mortificata dalla tripletta di Aguero che ha avuto la meglio di un Bayern rimasto in 10 per l’espulsione, destino beffardo, dell’ex Benatia, il mercoledì la Juventus è riuscita, pur con qualche difficoltà nello sbloccare il match, ad avere la meglio in terra scandinava su un Malmoe più coriaceo nel terreno di gioco che nella qualità dei suoi calciatori.

Nella giornata di ieri invece è bastato un pareggio per 0-0 al Napoli A, con Hamsik, Callejon ed Higuain in campo, ad ipotecare la qualificazione in Repubblica Ceca: prestazione non scintillante per gli azzurri, ancora convalescenti dopo il pareggio del San Paolo contro il Cagliari di Zeman. Vittorie invece per Fiorentina ed Inter, seppur di diverso tenore: entrambe rimangono in 10 (Basanta e Ranocchia gli espulsi), ma se la squadra di Montella mostra un gran carattere con un Babacar migliore in campo (difficile tenere fuori il senegalese nonostante uno scalpitante Mario Gomez), l’Inter si salva soltanto grazie ad un Handanovic che non fa passare niente, passando grazie al rientro in campo, e al gol, di Pablo Daniel Osvaldo, sempre più nel suo centro nella Milano nerazzurra.

Concludiamo col Torino, che ha fatto una gran partita nonostante il clima di contestazione attorno alla squadra di Ventura: solamente un Ryan, portiere australiano classe ’92, in versione Neuer ha negato la vittoria ad una squadra in salute, che vede il derby contro la Juventus con rinnovata fiducia. Adesso spazio al campionato, si scaldano i motori della nostra Serie A: dopo un sabato con poche stelle prepariamoci ad una domenica di grande intensità, con il derby di Torino e il big match di giornata fra Inter e Roma.

SHARE