SHARE

pereyra

Neanche il tempo di godersi la fondamentale vittoria di Malmö, che per la Juventus è già tempo di volgere lo sguardo al campionato. In particolare al derby della Mole, in cui i bianconeri dovranno cercare di proseguire la propria marcia e, soprattutto, tenere a bada la consueta grinta di un Torino voglioso di tornare a vincere la stracittadina.

EVRITORNO– Allegri arriva al derby con qualche problema di formazione. Il primo, ormai atavico, riguarda il terzino sinistro. Padoin è squalificato dopo il rosso rimediato a Roma, Asamoah è sulla via del recupero ma difficilmente ce la farà. Ecco così riaprirsi le porte del campo per Patrice Evra, già in panchina in Svezia e pronto a tornare titolare dopo l’infortunio. In mezzo il tecnico toscano avrà finalmente una scelta da compiere visto il rientro di Ogbonna, ma dovrebbe affidarsi ancora a Bonucci e Chiellini mentre a destra agirà Lichtsteiner.

DENTRO PEREYRA– I veri dubbi riguardano la mediana. Marchisio è uscito acciaccato dalla trasferta europea mentre Pirlo sarebbe alla terza partita in sette giorni. Uno dei due resterà sicuramente fuori e, ad oggi, sembra possa essere il bresciano. In quel caso Marchisio si sposterebbe in cabina di regia, affiancato da Vidal e Pogba con Pereyra a muoversi alle spalle delle punte. A proposito, la prospettiva di una settimana piena di lavoro dovrebbe spingere Allegri a non fare turnover e a far rispettare le gerarchie. Se il problema non si è mai posto per Tevez, il gol di Malmö ha ampliato ancora di più il vantaggio di Llorente su Morata che, contro il Toro, dovrebbe accomodarsi nuovamente in panchina.

SHARE