SHARE

allegriconferenza2_34344_immagine_ts673_400

“Il derby è sempre il derby”. Massimiliano Allegri non si fida del Torino e, nella consueta conferenza stampa di vigilia rifugge dalla statistica estremamente favorevole alla Juventus nel derby della Mole: “Quando l’arbitro fischierà domani saremo 0-0. Non è che partiamo in vantaggio perché abbiamo vinto più derby. Troveremo di fronte una squadra che giovedì ha fatto una buona partita sul piano dell’intensità e sul piano tecnico. Ci daranno battaglia e non sarà facile per noi. Anche se  i valori possono essere differenti, non esistono partite facili”.

NIENTE MERCATO– Il tecnico bianconero si è poi soffermato sul momento magico della sua squadra: “Credo che la squadra abbia fatto dei buoni risultati, stiamo giocando con un sistema di gioco nuovo e magari ci stiamo mettendo più attenzione perché lo conosciamo meno.  Non abbiamo nessuna certezza perché la Roma è a tre punti e tutti i discorsi sono ancora in ballo. Dovremo fare una grande gara sotto il profilo dell’attenzione. E’ chiaro che quando hai grandi giocatori è più facile cambiare le cose”. La notizia del giorno però è il lungo stop di Asamoah che potrebbe portare la Juventus a caccia di un terzino a gennaio: “I tempi di recupero saranno di circa tre mesi, sono quegli infortuni che magari richiedono due mesi e mezzo ma anche tre e mezzo. Ora come ora non pensiamo al mercato, poi è chiaro che la società può guardarsi attorno. A sinistra Padoin ha fatto cose buone, Evra è tornato a disposizione e Mattiello ha avuto un bell’impatto contro la Lazio. A destra, quando avrò recuperato Caceres, saremo coperti”.

EVRA GIOCA– A proposito di Evra, domani il francese partirà titolare anche se Allegri si porta dietro qualche dubbio di formazione: “Evra è uscito dall’infortunio e domani giocherà, vuole e deve dimostrare il suo valore anche nel campionato italiano. Per quanto riguarda la formazione non ho scelto ancora nulla perché oggi avremo l’ultimo e unico allenamento per preparare la partita di domani e devo vedere le condizioni di chi ha giocato mercoledì. Vidal? Sono molto contento della sua prestazione, dall’esterno si è portati a pensare che se non segna non gioca bene ma non è così. Ha bisogno di giocare più di altri”.

SHARE