SHARE

1411581825292_wps_89_Marco_van_Ginkel_of_AC_Mi

Alla vigilia della gara di domani alle 15 di San Siro contro l’Udinese, il tecnico del Milan Filippo Inzaghi è intervenuto oggi  nella consueta conferenza stampa di Milanello dove l’ex numero nove rossonero ha parlato anche della situazione infortunati, ai quali si aggiunge anche Mattia De Sciglio“E’ un momento difficile per varie defezioni. Chiunque manchi, domani potrà essere ben sostituito. De Sciglio non so se potrà essere della gara, non riesce a mettere le scarpe da calcio. Se non riuscirà nemmeno oggi, non sarà della partita”. Infatti oltre a non recuperare nessuno  in vista della sfida contro l’Udinese di Stramaccioni per domani alle 15, il Milan è costretto a perdere anche Mattia De Sciglio per una fascite plantare, e la sua presenza in campo è in forte dubbio visto che il giovane terzino fa fatica addirittura a vestire le scarpe da gioco. Mancheranno anche Nigel de Jong, che rientrerà probabilmente a Genova contro il Genoa, Alex e Abate. Anche il rientro di Montolivo dopo l’infortunio pre Mondiale dovrebbe essere rinviato almeno di una settimana, per evitare rischiose ricadute che possono mettere a rischio l’intera stagione del capitano rossonero.

Intanto dopo le belle parole che gli ha riservato nella conferenza stampa di Milanello, Pippo Inzaghi dovrebbe finalmente lanciare domani dal primo minuto il giovane Marco Van Ginkel. L’olandese in prestito dal Chelsea con ogni probabilità si accomoderà in cabina di regia (in un centrocampo a tre, in caso di 4-3-3, o a due, se Inzaghi confermerà il 4-2-3-1), al fianco di un ritrovato Michael Essien, che ieri, dopo la buona prova nel derby, ha ricevuto i complimenti del presidente Silvio Berlusconi. A rischiare la panchina, invece, è Sulley Muntari, il peggiore dei rossoneri nella sfida con l’Inter. Van Ginkel, dunque, si appresta a staccare il suo secondo gettone stagionale, dopo l’esordio sfortunato di Empoli, durato pochi minuti, e le successive panchina.

 

SHARE