SHARE
Andrea Pirlo

rp_Pirlo.jpeg

Juventus-Torino, match che va di scena allo Juventus Stadium, è il 165° Derby della Mole. La squadra di Massimiliano Allegri fa suo un match ostico e complicato, deciso da una magistrale conclusione di Pirlo al minuto 93. Il Torino di Ventura ci prova in tutti i modi, rendendo molto più che complicata la vita ai bianconeri, meno precisi e brillanti rispetto alle recenti uscite. I granata chiudono bene tutti gli spazi, complice anche il collaudato 3-5-2 con Darmian e Bruno Peres molto bassi in fase di non possesso palla. Alla Juventus sono le corsie esterne a non girare, con Lichtsteiner in evidente difficoltà fin dai primi minuti di gioco, e costretto al rosso nei minuti finali dall’arbitro Orsato, e con Evra non ancora calatosi nella realtà italiana, evidentemente ben diversa rispetto a quello che è il calcio inglese. Ai bianconeri manca anche il miglior Tevez, fermato dalla ruvidità dei difensori del Torino e dalla mancanza d’inventiva e velocità di pensiero, oltre ad una attenta fase difensiva dovuta alla difficoltà della retroguardia della Juventus nel farsi trovare ben piazzata durante gli svariati contropiedi di marca granata.

Al Torino riesce il miglior Derby degli ultimi anni, mai domo e sempre in grado di crederci, forse fin troppo dopo l’espulsione di Lichtsteinter. Il rosso all’esterno svizzero spinge il Toro oltre l’ostacolo, cercando, ma non trovando, il tap-in vincente dopo una prestazione sontuosa, con Bruno Peres, Amauri e Quagliarella sopra le righe. L’esterno brasiliano è un mix di corsa e forza fisica, come dimostra il gol del pareggio granata arrivato poco dopo il vantaggio, su rigore, di Vidal. Gli ex attaccanti della Juventus giocano la loro miglior partita in maglia granata, creando per se e per la squadra durante tutto il match.

Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio, alla fine la sottile linea tra le due squadre è stata rotta dal colpo d’un fuoriclasse quale Pirlo, in grado di fare sempre la differenza in situazioni complicate come quella di oggi. Brava il Torino a giocarla fino alla fine, ancor di più la Juve a portarla a casa. 

SHARE