SHARE

osvaldo

Con un roboante 4-2 la Roma ha la meglio sull’Inter e porta a casa 3 punti fondamentali in un match altamente spettacolare. Grande prova di entrambe le squadra, ma nel finale viene fuori la maggior qualità dei padroni di casa che stanano i nerazzurri con la doppietta di Pjanic. Nel primo tempo Kuzmanovic aveva risposta al vantaggio di Gervinho, poi nella ripresa la bomba di Holebas e il momentaneo 2-2 di Osvaldo. 

TANTO GERVINHO – Partenza di gara molto vivace, sono i giallorossi che provano a fare la partita, specialmente sull’ out di destra con Maicon che trova spesso il fondo. L’Inter è molto corta, si chiude compatta ma con il passare dei minuti sembra non riuscire a trovare contromisure al palleggio della Roma. E infatti al 22’ arriva il gol del vantaggio dei padroni di casa: ottimo scambio sulla destra di Maicon e Ljajic, il serbo pesca Gervinho in area che di punta la tocca in rete. Seconda realizzazione in campionato per l’ivoriano che non andava a segno dall’esordio con la Fiorentina. Prova subito la reazione l’Inter che già al 25’ sfiora la rete del parti, lunghissima la gittata di Campagnaro su una rimessa laterale a servire l’inserimento di Kuzmanovic che di punta anticipa Maicon ma trova un super intervento di De Sanctis che salva tutto.

RANOCCHIA, BOMBA HOLEBAS E OSVALDO – I nerazzurri al 37’ trovano la rete del pari: corner dalla sinistra di Kuzmanovic, stacco imperiale di Ranoccia che sovrasta Astori e la piazza sul palo lungo, imparabile per De Sanctis. Dopo aver subito pressato per ritrovare il vantaggio, la Roma passa nuovamente dopo nemmeno un minuto dall’inizio della ripresa: azione travolgente di Holebas sulla sinistra che si beve Ranocchia e scarica un bordata tremenda all’incrocio. Come nel primo tempo però c’è subito la reazione nerazzurra che al 57’ trova il pari: cross dalla sinistra di Dodò, Osvaldo si gira bene in area e di sinistro batte De Sanctis, beffato dalla deviazione di Astori.

PROFESSOR PJANIC – La partita è fantastica e dopo appena 3 minuti la Roma passa di nuovo in vantaggio: azione di Totti che da terra riesce a toccarla per Pjanic che con il piattone la mette angolino alla destra di Handanovic. Dopo un avvio di ripresa a ritmi forsennati, dopo aver trovato il vantaggio la Roma gestisce il risultato, con Nainggolan autentica diga al centro del campo, e con le solite ripartenze di Gervinho a seminare il panico nella difesa nerazzurra. Mancini nel finale si gioca anche le carte Kovacic e Icardi ma non riuscirà a impensierire la retroguardia giallorossa. Al 90’ Miralem Pjanic sigilla la partita con il marchio di fabbrica, punizione fantastica del bosniaco dai 25 mt che scavalca la barriera e batte Handanovic.

Il Tabellino

Roma-Inter 4-2 (22’ Gervinho (R), 37’ Ranocchia (I), 46’ Holebas (R), 57’ Osvaldo (I),  60’, 90’ Pjanic (I))

 ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Cholevas; Pjanic, Keita (dal 64’) De Rossi, Nainggolan; Gervinho, Totti (dal 85’) Iturbe, Ljajic (dal 63’) Florenzi

 INTER (4-3-1-2):Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Dodò (dal 81’) Icardi; Kuzmanovic, Medel (dal 81’) Obi, M’Vila (dal 67’) Kovacic; Guarin; Palacio, Osvaldo.

Il vantaggio giallorosso di Gervinho

Il pari nerazzurro di Ranocchia

Il nuovo vantaggio di Holebas

Il 2-2 di Osvaldo

Il piazzato di Pjanic

La magia del bosniaco

SHARE