SHARE

botafogo

Il Botafogo ha vissuto ieri una delle giornate più tristi della sua storia sportiva con la retrocessione in seconda divisione.

E’ FINITA – L’ex squadra di Clarence Seedorf, reduce dal quarto posto nel Brasileirao dell’anno scorso e dal successo nel Campionato Carioca 2013, si è piazzato matematicamente in penultima posizione con 33 punti, davanti al solo Criciuma, lasciandosi distanziare di 4 lunghezze dal Bahia, a sua volta in lotta per conquistare l’unico posto disponibile con Vitoria e Palmeiras quando manca una giornata al termine del campionato nazionale. Fatale al Botafogo è stata la sconfitta per 2-0 subita in casa del Santos.

AUGURI – Il Botafogo, per 20 volte campione carioca e con anche 2 competizioni nazionali vinte, è retrocesso per la seconda volta nella sua lunga storia (l’anno di fondazione dei bianconeri è il 1904), conoscendo l’onta della serie b per entrambe le volte negli ultimi 12 anni, quando al termine del Brasileirao 2002 si classificò malinconicamente all’ultimo posto salvo poi risalire subito in massima divisione nella stagione successiva.

IL BOTAFOGO RETROCEDE, LA TRISTEZZA DEI TIFOSI BIANCONERI

SHARE