SHARE

allegri

Smaltita la sbornia per la vittoria all’ultimo respiro nel derby, per la Juventus è già tempo di tornare in campo per un’altra delicatissima tappa della corsa tricolore. I bianconeri, infatti, saranno di scena venerdì sera al Franchi contro la Fiorentina in un altro match ad altissima tensione.

EMERGENZA TERZINI– Lì dove l’anno scorso si visse il clamoroso black-out che fece da sprone all’impressionante cavalcata verso i 102 punti, i bianconeri dovranno cercare di non sbagliare per tenere a distanza la Roma. A complicare i piani di Allegri c’è, però, la fondamentale sfida di martedì contro l’Atletico Madrid ma, vista l’emergenza infortuni, non c’è la possibilità di fare turnover. Soprattutto sugli esterni la situazione è delicatissima. All’assenza di Asamoah a sinistra, si sono aggiunti la squalifica di Lichtsteiner e l’infortunio di Romulo (starà fuori tre mesi per operarsi e risolvere i problemi di pubalgia che lo affliggono dalla passata stagione) a destra. Pertanto a sostituire lo svizzero sarà Padoin che, dovrà dare un’ulteriore prova della sua duttilità cambiando fascia, mentre a sinistra Evra è l’unica soluzione a parte Mattiello.

PIRLO RIPOSA?– Qualcosa potrebbe invece cambiare in mediana dove Allegri potrebbe decidere di preservare l’eroe della settimana Pirlo, in vista di martedì, rilanciando Pereyra dietro le punte e spostando Marchisio in cabina di regia. Ai suoi fianci certi di un posto sia Vidal che Pogba. In attacco Tevez non si tocca, mentre Llorente pare in vantaggio su Morata.

SHARE