SHARE

jesé

Otto mesi e 15 giorni dopo, Jesé Rodríguez è tornato a giocare a calcio. L’attaccante del Real Madrid ha iniziato a scaldarsi al 45′ ed è stato accolto da una grandissima ovazione al Bernabeu quando ha sostituito Khedira al minuto 56. Ancelotti già aveva programmato nei giorni precedenti l’entrata in campo nel secondo tempo del canario e così Jesé finalmente ha potuto dimenticare l’infortunio che l’ha tenuto fuori dal campo per parecchio tempo.

Il suo ritorno in campo non sarebbe potuto essere migliore: al 77′ il canario ha trovato anche il gol, dopo un’azione personale di Isco, battendo il portiere del Cornellà con un diagonale. Lo ha festeggiato con tutti i suoi compagni, ma poi è andato in panchina dove ha salutato i due medici del Real Madrid.

“Sono molto contento per la vittoria, ma sono felice soprattutto per me. Sono stati mesi di sofferenza, molte piccole cose tattiche le dimentichi però la squadra mi ha aiutato molto, anche il presidente. La tifoseria mi ama e io amo loro. Un infortunio come questo può andar bene o può andar male, per ora sto bene, mi manca il ritmo partita e mi è mancato molto stare con la squadra. Sono grandi giocatori e grandi persone, si preoccupavano di me ogni giorni. Siamo una famiglia”, le dichiarazione del giovane Jesé.

(fonte: as, foto: real madrid)

SHARE