SHARE

udinese

L’Udinese supera 4-2 il Cesena nel quarto turno preliminare di Coppa Italia e ora affronterà il Napoli campione in carica negli ottavi di finale. Gara gradevolissima nonostante le tante seconde linee in campo: alla fine la spunta l’undici di Stramaccioni ai supplementari dopo il 2-2 dei 90 minuti. Decidono la sfida i gol del brasiliano classe ’95 Lucas Evangelista e di Cyril Thereau, giunti con il Cesena alle corde per l’espulsione di Volta.

RIMONTA FRIULANA – L’Udinese sfida il Cesena al “Friuli” sotto una pioggia battente. Tantissimo turnover: da una parte Stramaccioni rilancia Scuffet tra i pali e schiera lo spagnolo Geijo come unica punta, dall’altra Bisoli spera nella vena realizzativa dell’inedita coppia d’attacco Succi-Djuric. Pronti via e al 3′ i romagnoli passano: cross di Mazzotta dalla sinistra e colpo di testa vincente di Djuric, abile ad approfittare di una dormita collettiva della retroguardia dei padroni di casa (Scuffet compreso). Il Cesena è pericoloso principalmente sulla corsia mancina ma è dalla destra che costruisce l’azione migliore per raddoppiare: sul destro di controbalzo di Valzania è bravo Suffet. La squadra di Bisoli tiene il campo ma non concretizza e al 19′ viene punita in contropiede: pregevole lancio di Fernandes per Allan, bravissimo a rientrare sul destro e a battere Agliardi con un tiro sotto la traversa. Sempre al termine di una ripartenza Geijo, attorno alla mezz’ora, è sfortunato: il suo tiro a giro si stampa sul palo. Poco dopo, l’attaccante spagnolo ha un’occasione clamorosa ma a tu per tu con il portiere cesenate, in posizione regolare, spara alto da pochi metri. Dopo un paio di respinte di Agliardi sui tentativi di Pasquale, ad un minuto dalla fine della prima frazione Bruno Fernandes completa la rimonta friulana con un bellissimo destro da fuori che sbatte sulla traversa e si insacca.

SUCCI LA RIPRENDE – Ad inizio ripresa l’Udinese sembra poter controllare bene il match ma, al 54′, il Cesena trova il pari: Mazzotta, direttamente da calcio piazzato, trova un liberissimo Succi che di testa supera Scuffet. Sei miuti dopo il pareggio, la partita dei romagnoli si complica a causa dell’espulsione di Volta, entrato col piede a martello su Bruno Fernandes. L’Udinese prende coraggio e aumenta il ritmo, andando vicina al nuovo vantaggio con Allan, Pasquale e Geijo. Il Cesena però, nonostante l’inferiorità numerica, tiene bene e riesce a mantenere il pari anche al termine dei tre minuti di recupero. Si va ai supplementari.

POKER BIANCONERO – Nell’extra-time la superiorità numerica dei bianconeri si fa sentire: i friulani premono e la squadra romagnola è tutta rintanata nella sua metà campo. Dopo otto minuti l’episodio chiave: Belmonte apre per Pasquale che mette in mezzo, Agliardi respinge corto e Lucas Evangelista mette dentro di testa. Al 113′, poi, Cyril Thereau chiude definitivamente la contesa stendendo un Cesena stanco e in 10 con un bel destro da fuori.

Tabellino

Udinese-Cesena 4-2 3′ Djuric, 19′ Allan, 44′ Bruno Fernandes, 54′ Succi, 98′ Lucas Evangelista, 113′ Thereau

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Belmonte, Danilo, Bubnjic; Piris (84′ Lucas Evangelista), Guilherme (72′ Thereau), Allan, Pinzi, Pasquale;Bruno Fernandes (100′ Kone); Geijo. All. Stramaccioni

Cesena (3-5-2): Agliardi, Capelli, Volta, Krajnc; Mazzotta, Valzania (47′ Cazzola), De Feudis, Coppola, Tabanelli (46′ Defrel); Succi (68′ Lucchini), Djuric. All. Bisoli

Ammoniti: Danilo, Bubnjic, Allan, Bruno Fernandes, Djuric, Krajnc, Capelli, Cazzola

Espulso: Volta

 

Il gol di Allan al 19′: perfetti dribbling e destro sotto la traversa.

Il gol di Bruno Fernandes al 44′: splendido il suo destro che sbatte sulla traversa e si insacca alle spalle di Agliardi.

SHARE