SHARE

fiorentina juventus

Finisce 0-0 al Franchi fra Fiorentina e Juventus: nessuna vera occasione nel corso di una partita vinta dal nervosismo, in cui le due squadre hanno cercato più di non perdere che di vincere. Migliori in campo Bonucci e Rodriguez.

La partita è messa sin dai primi minuti sui binari del forte agonismo: la partita è nervosa e spezzettata da Rizzoli, risultando poco gradevole per gli spettatori. Coman, classe ’96 lanciato dal primo minuto da Max Allegri, è quello fra i 22 in campo che cerca di più di accendere la luce: qualche buono spunto nei 60 minuti in campo, sempre e comunque controllato da Savic senza riuscire a fare un tiro o un assist, risultando comunque migliore di un evanescente Cuadrado, troppo nervoso per essere vero.

Nella Juventus resta il caso Evra, che risulta ancora una volta il peggiore in campo: inaccettabile sia dal punto di vista tattico che da quello fisico, parso inadeguato per la totalità dei 90 minuti, così come un Mario Gomez che, nonostante i segnali di ripresa contro il Cagliari, torna in uno stato di deprimente catatonia. I migliori in campo sono i difensori: Bonucci e Gonzalo Rodriguez autori di prestazioni autoritarie rispetto al resto dei rispettivi reparti, guidando le difese con sicurezza.

Finisce in uno 0-0, risultato di una partita poco bella da vedere, risultato di due squadre che hanno cercato più di non perdere che di vincere.

Fiorentina (3-5-2) Neto; Savic, Rodriguez, Basanta; Alonso, Valero, Pizarro, Fernandez, Joaquin (78′ Aquilani); Cuadrado (85′ Kurtic), Gomez (69′ Babacar). All. Montella.

Juventus (3-5-2) Buffon; Chiellini, Bonucci, Ogbonna; Evra, Pogba, Pirlo (78′ Marchisio), Vidal, Pereyra (88′ Padoin); Coman (61′ Tevez), Llorente. All. Allegri.

Ammoniti 28′ Pizarro, 40′ Cuadrado (FIO), 35′ Ogbonna, 37′ Chiellini, 58′ Pogba (JUV)

SHARE