SHARE

gattuso

Gennaro Ivan Gattuso, ex centrocampista del Milan e dell’Italia campione del Mondo nel 2006, ha parlato ai microfoni del mensile francese ‘Surface’, esaltando le doti del bianconero Pogba, prima di mettere in luce le caratteristiche di due dei sui tecnici più famosi durante la carriera di calciatore: Lippi ed Ancelotti. Gattuso dopo essersi ritirato dal calcio giocato nel 2013, non ha mollato neanche per un istante il mondo del pallone, allenando prima il Palermo per un breve periodo e dal 2014 l’Ofi Creta nel campionato greco.

SOGNO MILANISTA – Ecco le parole di Gattuso, cha ha anche confessato il suo sogno nel cassetto: “Anche se è ancora giovane, Pogba gioca come un veterano: è forte, potente e segna pure. Per lui, l’importante adesso è restare a questi livelli perché nel calcio magari fai bene per due o tre mesi, ma nell’arco di una stagione tutto può cambiare. Pogba non solo ha grandi qualità, ma gioca pure alla Juventus che è una grande squadra. Se continua così, penso che diventerà sempre più forte. Credo comunque sia il miglior giocatore della sua generazione. Ancelotti è straordinario, anche come uomo, un papà per i suoi giocatori. Lippi invece ha un modo di fare totalmente diverso. Ha una personalità forte che ti spinge a dare il massimo. Spero un giorno di poter imitare le loro carriere. Non si sa mai, la vita a volte è strana. Di sicuro per me sarebbe un sogno allenare il Milan un giorno, ma per il momento mi focalizzo sulla mia squadra, cercando di migliorarmi giorno dopo giorno.”

SHARE