SHARE

Teen Beaten By Dad After Losing Match Defends Him

Prenderle in campo e pure dal proprio papà. E’ successo alla 16enne tennista rumena Andrada Ioana Surdeanu, battuta in un incontro per 6-2, 7-6 dalla russa Daria Krushkova. Una volta rientrata negli spogliatoi la Surdeanu ha subito la punizione del severissimo genitore che prima le ha vietato l’uso del cellulare, a quanto pare una prassi come conseguenza di ogni sconfitta. Stavolta però la giovane Surdeanu si è ribellata beccandosi la reazione rabbiosa di papà Lucian, il quale l’ha malmenata fino a farla sanguinare.

MA TI VOGLIO BENE LO STESSO -L’uomo è stato immediatamente tratto in arresto dalla polizia venendo poi rilasciato dopo una nottata passata dietro alle sbarre. La Surdeanu dal canto suo non ci ha pensato su due volte nel difendere il padre, nonostante tutto, affermando: “Mio papà non è un animale, non mi ha rotto il naso e mi ha soltanto dato uno schiaffo. Me lo meritavo perché ho reagito in malo modo nei suoi confronti tirandogli il telefonino dietro ed urlandogli contro, tutte cose che una figlia non dovrebbe mai fare”.

E’ COLPA MIA – La Surdeanu ha continuato la propria arringa difensiva nei confronti del padre dicendo: “Sono io la sola responsabile di tutto questo e non ho apprezzato tutti i sacrifici che ha fatto per me. In quella circostanza ho avuto un pà di paura ma so che anche lui è pentito del gesto e mi vuole bene quanto io ne voglio a lui. Ha un pò esagerato ma arrestarlo è stata una esagerazione”.