SHARE

novellino-modena

Al ‘Braglia’ di Modena si affrontano i gialloblu padroni di casa e il Livorno di Carmine Gautieri, nel primo dei due posticipi della 17/a giornata di Serie B, giocatasi in gran parte sabato pomeriggio. Gli uomini di Novellino vanno a caccia di punti importanti, per avvicinarsi sensibilmente all’ottava piazza playoff, in questo momento occupata dall’Avellino, e per farlo il tecnico ex Torino si affida alla vena realizzativa dello scatenato Granoche delle ultime giornate. Gli amaranto cercano dal canto loro i tre punti che mancano da 3 turni, e che consentirebbe alla squadra di portarsi a -1 dalla zona promozione diretta.

NESSUN GOL MA TANTI EPISODI – Gara subito frizzante  nel primo quarto d’ora con i primi squilli da una parte e dall’altra a firma Siligardi, Beltrame e Maicon tra i più attivi in avvio. Al 12’ viene inspiegabilmente annullato uno splendido gol su calcio di punizione al Modena, firmato da Nizzetto con il mancino, che aveva battuto imparabilmente Mazzoni, disturbato secondo l’arbitro da un fuorigioco attivo di Granoche in barriera. Al 20’ i padroni di casa provano a scrollarsi di dosso la rabbia per il gol annullato, con Signori che di testa non trova la porta di poco su cross al bacio di Nizzetto. La fase centrale del tempo, vede le due squadre lottare su ogni pallone, spendendo spesso e volentieri qualche fallo di troppo, che a 10 minuti dal termine costa l’espulsione ad Emerson, capace di raccogliere due ammonizioni in breve tempo. Nonostante lo svantaggio numerico, è il Livorno ad andare più vicino al gol al 42’ con Vantaggiato, bravo a superare Pinsoglio, ma sfortunato nel trovare il salvataggio di Cionek sulla linea. Termina così a reti bianche un primo tempo intenso e ricco di episodi discutibili.

SOFFERENZA AMARANTO – Sin dai primi istanti della ripresa emergono le difficoltà del Livorno, che fatica con l’uomo in meno a costruire occasioni da rete e via via, con il passare dei minuti arretra sempre di più il proprio baricentro lasciando maggiore iniziativa al Modena. All’ora di gioco Gozzi sfiora il vantaggio, approfittando dell’errata uscita di Mazzoni che spalanca la porta al difensore dei ‘canarini’ il quale sbaglia con il destro. I due tecnici provano a cambiare l’inerzia della gara usufruendo delle prime sostituzioni che non cambiano di molto lo spartito del match che vede i padroni di casa a caccia del vantaggio che non arriva, complice anche la troppa imprecisione nell’ultimo passaggio. Continuano gli assalti finali dei gialloblu che viaggiano in pianta stabile nella metà campo livornese, esponendosi ai rari contropiedi degli uomini di Gautieri, imprecisi nel momento topico: all’87’ gli attacchi producono il gran sinistro su punizione di Nizzetto parato da Mazzoni. In pieno recupero l’ultima occasione del match la produce Ferrari con un destro insidioso messo in corner dal numero uno del Livorno. A tempo praticamente scaduto gli ospiti rimangono in 9 per l’espulsione per proteste di Ceccherini, che però non influirà sul finale di gara. Si dividono quindi la posta in gioco le due squadre, che non vedono grossi miglioramenti nelle proprie classifiche.

TABELLINO

Modena-Livorno 0-0

MODENA FC: Pinsoglio, Gozzi, Cionek, Zoboli, Manfrin, Calapai (52’ Luppi), Salifu (73’ Nardini), Signori, Nizzetto, Granoche, Beltrame (60’ Ferrari) All.: Novellino.

AS LIVORNO: Mazzoni, Bernardini, Emerson, Ceccherini, Moscati, Luci (62’ Mosquera (74’ Gonnelli)), Jelenic, Biagianti, Maicon, Vantaggiato, Siligardi (37’ Gemiti) All.: Gautieri

Ammoniti: 2xEmerson (L), Jelenic (L), Nizzetto (M)

Espulsi: Emerson (L) per doppia ammonizione, Ceccherini (L)

 

SHARE