SHARE

moretti vercelli-2

Il Vicenza vince e convince al Menti, grazie ai gol di Moretti e Sbrissa, contro un rattoppato Brescia. La compagine di Marino continua la striscia di quattro vittorie consecutive, approfittando di un avversario in emergenza e senza un punto di riferimento in attacco.

Nel primo tempo regna l’equilibrio, con le due squadre che non disdegnano di attaccare nonostante le numerose assenze. In casa del Vicenza, la difesa era orfana del perno Camisa, e soprattutto, il Brescia ha dovuto fare a meno di Sodinha e Caracciolo, rispettivamente miglior assist-man e miglior marcatore dei lombardi. La prima vera occasione del match capita al 8′ sulla testa di Morosini che gira di testa una palla che Bremec riesce a metter in corner. I padroni di casa non riescono a macinare gioco grazie al pressing alto degli avversari, che sfruttano la densità a centrocampo.  Al 32′ ci prova Gentili, che incorna sovrastando Cocco mancando di poco il bersaglio. Il Vicenza è pericoloso, ed il gol è nell’aria. Gol che arriva proprio da corner, quando al 35′,  Moretti, di testa insacca il terzo gol stagionale. Anche il Brescia si rende pericoloso da palla inattiva sulla fine della prima frazione, con Benali che da dentro l’area piccola tira debolmente verso Bremec.

La ripresa è meno tattica rispetto ai primi 45′, dato che la stanchezza prende il sopravvento . Al 52′ Laverone arrivato sulla sinistra a tu per tu con Minelli spara alto sopra la traversa sprecando una buona occasione. La compagine di Iaconi prova a reagire allo svantaggio, con un tiro da fuori di Bentivoglio che non viene trattenuto, ma sulla ribattuta Oliveira manda clamorosamente fuori.  Al 59′ c’è la replica di Giacomelli, che tenta una sventola di sinistro disinnescata da Minelli. La metà del secondo tempo è ricca di falli e non si hanno azioni rilevanti fino al 75′, quando  il neo entrato Di Gennaro ci prova dal limite dell’area con il sinistro, ma la conclusione termina di poco sopra l’incrocio dei pali. Due minuti dopo arriva la conferma che non è la partita di Oliveira, dato che sbaglia un gol simile al primo a un metro dalla porta. Gli sforzi degli ospiti si infrangono contro una grande sfortuna e l’imprecisione dei propri giocatori. Di Cesare,infatti, durante i minuti di recupero sbaglia sottoporta. Al 95′ Sbrissa punisce gli avversari in contropiende trafiggendo Minelli. Buona vittoria per il Vicenza che conferma il grande momento di forma.

 

VICENZA (4-3-3): Bremec; Sampirisi, Gentili, Brighenti, D’Elia; Sciacca, Moretti (24’st Di Gennaro), Cinelli; Laverone, Cocco, Giacomelli (35’st Sbrissa). (Vigorito, El Hasni, Alhassan, Spiridonovic, Bartulovic, Lores, Figliomeni). All.: Marino.

BRESCIA (4-3-3): Minelli; Zambelli (24’st Coly), Lancini, Di Cesare, Scaglia; Bentivoglio, H’maidat, Benali; Valotti, Olivera (42’st Razzitti), Morosini (23’st Corvia). (Arcari, Andrenacci, Ragnoli, Gargiulo, Quaggiotto, Cistana). All.: Iaconi.

Arbitro Ghersini di Genova.

Reti pt 35′ Moretti

Note Espulso al 39’st Lancini per doppia ammonizione. Ammoniti: Morosini, Brighenti, Gentili, Lancini, Scaglia. Recuperi: 1′-5′.

 

 

 

SHARE