SHARE

afe089a3776364f00b3e2cb25f75c94d

 

Tonda vittoria in terra danese per il Torino, con la manita rifilata al Copenaghen, in nove dalla fine della prima frazione. Una grande prestazione per i ragazzi di Ventura, che approdano ai sedicesimi nel migliore dei modi. In luce il bomber venezuelano Josef Martinez, autore di una doppietta e autentico mattatore del match.

Il primo tempo per il Torino presenta due facce completamente diverse. L’inizio, che vede il Copenaghen dominare in lungo e in largo, arrivando al gol già al  5′, grazie ad un gol sporco di Amartey, dopo un rinvio maldestro di Glik che fa terminare la palla addosso al giocatore avversario. Lo svantaggio non porta nessuna reazione, dato che il  baricentro  della squadra granata rimane molto basso.  La svolta arriva al 15′ con il pareggio di Martinez, su lancio al bacio di Maksimovic l’attaccante si gira e insacca di sinistro fulminando il portiere. I danesi non ci stanno, e mettono in seria difficoltà  la retroguardia ospite. Padelli, infatti, deve intervenire due volte per sventare dei pericoli. Come al 20′ , quando l’estremo difensore torinese riesce a parare il destro di Hogli diretto nell’angolo. L’inerzia del match, però, si sposta di nuovo verso la compagine di Ventura, dato che al 31′ lo scatenatissimo Josef Martinez viene atterrato al limite dell’area dall’ex Bologna Antonsson, causandone l’espulsione. Poco dopo sempre il venezuelano gira a lato una palla su corner dalla destra. Il Torino controlla, e al 41′ Amauri mette a segno il calcio di rigore che si è procurato lui stesso lottando in area. Fallo che porta la seconda espulsione per i danesi, che dopo Antonsson perdono anche Jorgensen. In 9 contro 11 la seconda frazione è una passeggiata per il Toro. Comincia la sfilata Martinez , che al 47′ mette a segno la prima doppietta stagionale insaccando col cucchiaio il passaggio filtrante di El Kaddouri. A l50′ partecipa alla festa anche Matteo Darmian, segnando un gran gol di collo destro su cross di Gaston Silva. Tre minuti dopo l’uruguayano dopo l’assist, si concede anche il lusso della rete, piazzando un bel diagonale che finisce alla sinistra del portiere. Il resto della partita è una passeggiata, con Ventura che ne approfitta per far rifiatare gli uomini chiave. Entrano anche Fabio Quagliarella e Antonio Nocerino per ritrovare la forma e partecipare al festival del gol.

Grande vittoria per il Torino, che dopo un inizio difficile, grazie alla grande partita di Martinez e alle due espulsioni degli avversari danesi.

 Il MIGLIORE

Josef Martinez 7,5: una serata che ricorderà per molto tempo. La punta venezuelana segna due gol, causando l’espulsione di Antonsson che da il via alla festa granata.Una bella scoperta per Giampiero Ventura, che trova una freccia in piu’ nel proprio arco.

 

MARCATORI: Amartey (C) al 6′, Martinez (T) al 15′, Amauri (T) su rigore al 42′ p.t.; Martinez (T) al 2′, Darmian (T) al 4′, Gaston Silva (T) all’8′ s.t.
COPENAGHEN (4-4-2): Anderse; Amartey, Jorgensen M., Antonsson, Hogli; Amankwaa, Delaey, Claudemir (dal 32′ s.t. Lindberg), Toutouh; Jorgesen N., De Ridder. (Felfel, Bay, Christensen, Brandur Olsen). All. Solbakken
TORINO (3-5-2): Padelli 6,5 ; Maksimovic  6,5(dal 15′ s.t. Jansson S.V), Glik 5,5, Moretti 6; Darmian 6,5 , Bovo 6, Gazzi 6, El Kaddouri 6,5 (dal 21′ s.t. Graziano S.V), Gaston Silva 6,5; Martinez 7,5(dal 13′ s.t. Quagliarella S.V), Amauri 7. (Gillet, Rosso, Caronte). All. Ventura
ARBITRO: Bezbodorov (Russia)
NOTE: espulsi Antonsson (C) al 30′ p.t. e Jorgensen M. (C) al 40′ p.t., entrambi per aver interrotto irregolarmente una chiara occasione da go

 

SHARE