SHARE

river-copasudamericana

Dopo la Libertadores del 1996 più nulla, troppo poco per una formazione rinomata come quella del River Plate che diciassette anni dopo è tornata ad imporsi a livello internazionale conquistando la Copa Sudamericana, battendo in finale i colombiani dell’Atletico Nacional per 2-0 con i gol, entrambi di testa su calcio d’angolo dalla destra, di Mercado e Pezzella, pescati benissimo in mezzo all’area di rigore dal solito Pisculichi. E’ stata quindi festa incredibile al Monumental, con una folla incredibile di tifosi, si parla di circa 60000 spettatori allo stadio per la partita, che si è riversata subito dopo a festeggiare la squadra per le vie di Buenos Aires.

I Millionarios si sono ritrovati in finale contro l’Atletico Nacional dopo aver eliminato in semifinale gli odiati “cugini” del Boca Juniors, tanto che la squadra si è presentata ai festeggiamenti con una maglietta commemorativa dedicata proprio al Boca, denunciando una volta per tutte la grande rivalità tra le tifoserie. La vittoria del River Plate, sbrigata in appena 5 minuti di gioco (gol al 55′ e al 59′), premia le ottime prove offerte dalla formazione di Gallardo, soprattutto in fase difensiva, dove gli argentini hanno subito solo 5 gol in dieci incontri ufficiali. Dopo il record del Muñeco (serie positiva di 31 gare) ecco quindi un altro traguardo importante per il River Plate: la Copa Sudamericana. Adesso non resta che puntare alla Recopa Sudamericana e la Copa Libertadores.

VIDEO HIGHLIGHTS RIVER-ATL. NACIONAL


Stefano Mastini