SHARE

montella-fiorentina

Altra conferenza stampa per Vincenzo Montella, la seconda in pochi giorni per il tecnico partenopeo, nel mirino c’è la trasferta di Cesena, obbiettivo sensibile per la Fiorentina che vuole recuperare punti alle dirette concorrenti per i posti “europei”.

CONFERENZA STAMPA MONTELLA Queste le parole di Vincenzo Montella in conferenza stampa presso la Sala Stampa Manuela Righini dello stadio Franchi “Arrabbiato dopo la sconfitta con la Dinamo? Questa squadra è composta da giocatori molto intelligenti e professionisti. A volte è giusto dire certe cose. La squadra ha capito quanto detto e volevo dire. La squadra ha un forte senso del dovere. A volte si tralascia la considerazione generale sul singolo. L’allenatore è quello che deve dare cose nuove poi ognuno deve arrivare a dare il massimo” Su Cuadrado e la sua sostituzione in coppa “Ha capito il perché della sua sostituzione. Se non fosse stato squalificato e dopo la prova di giovedì lo avrei fatto giocare a Cesena? Avrei fatto le mie valutazioni, poi avrei deciso. Andiamo a Cesena e non sarà facile. Hanno cambiato anche l’allenatore. Sicuramente abbiamo la possibilità di migliorare la nostra classifica ma dobbiamo ricordarci che non esistono gare facili. Ricordiamoci le gare contro Sassuolo e Genoa. Dovevano essere sei punti invece è andata come è andata. C’è la consapevolezza di tutta la squadra del momento e dell’opportunità“.

Arriva il turno di Mario Gomez “Difficile dare giudizi. Dopo il gol di Cagliari adesso ci aspettiamo di più a livello di prestazione. In Germania si gioca con più spazi, in Italia c’è più marcatura. Lui è un giocatore che negli ultimi 20 metri e’ devastante” Potrebbe fa sorridere il campo in sintetico di Cesena “Sicuramente non potremo dire che la palla rimbalza male” Sugli altri “Aquilani ha un problema fisico e ammiro la sua disponibilità. Ieri si è allenato bene, vediamo oggi per la gara di domani a Cesena. Neto secondo me ha bisogno di giocare ancora nella Fiorentina prima di andare in un top club. Ilicic ha reso bene contro la Dinamo e sarà a disposizione per Cesena. Joaquin lo conosco da sempre e so quanto può dare, nell’ultimo periodo mi ha dimostrato con sacrificio di saper fare bene anche altro” Un battuta sulla possibile coppia tedesca Marin-Gomez “Devono migliorare entrambi. Sia Marin ma anche Richards, mi aspetto di più quando giocano con la palla che senza. Mi aspetto di più da loro visto anche l’investimento della società” Chiosa finale sulla partita di domani “Già dopo Napoli ho detto che la squadra era più convinta e per le prossime gare sono molto fiducioso”.

 

Stefano Mastini