Abidal dice basta e si congeda dal calcio giocato

Abidal dice basta e si congeda dal calcio giocato

Eric Abidal dice basta e si congeda dal mondo del calcio giocato. Il trentacinquenne difensore francese, fino a ieri in forza all’Olympiacos Pireo, ha deciso di chiudere la sua gloriosa carriera per ragioni “personali“; nel corso di una conferenza stampa convocata per l’occasione, ha voluto esprimere il suo ringraziamento a quanti in questi ultimi anni (quelli del tumore al fegato, combattutto e sconfitto) gli sono stati vicini e lo hanno sempre sostenuto. Una storia che ha commosso il mondo del calcio e dello sport in generale, e che ora si chiude serenamente, per volontà dello stesso giocatore. “Solo un atleta può capire quando è arrivato il momento di porre fine alla propria carriera e, visto anche cosa mi è successo in passato, penso che la gente comprenderà il motivo della mia decisione”. Il pensiero di Abidal è anche per ” lOlympiakos, un grande club nel quale ho avuto il piacere di giocare in questi mesi e con il quale abbiamo fatto così bene in Champions. Un grazie anche a tutti gli allenatori che ho avuto in carriera, a tutti gli staff medici che si sono presi cura di me e a tutte le squadre con le quali ho condiviso dei grandi momenti. Non dimenticherò mai quanto accaduto nella mia carriera ma ora è arrivato il momento di andare avanti per scrivere un nuovo capitolo della mia vita”.

Una carriera costellata di successi, dalla nazionale francese con cui ha sfiorato il Mondiale del 2006, ai trionfi con il Barcellona di Guardiola; club nel quale, si dice, potrebbe tornare presto per intraprendere una nuova carriera dopo il ritiro. “Ho ricevuto un’offerta due anni fa che è ancora valida ma per ora voglio riposarmi e dedicare del tempo alla mia famiglia. Deciderò cosa fare in futuro più in là”. Protagonista fino all’ultimo, il suo esempio nella lotta al cancro non sarà mai dimenticato, così come la grande forza d’animo che lo ha riportato a ricalcare i campi di calcio di mezza Europa. Abidal dice basta, in punta di piedi: da oggi siamo tutti un pò più poveri.