SHARE

rp_gomezrientro.jpg

Non è stato sicuramente un 2014 da incorniciare per l’attaccante della Fiorentina, Mario Gomez, arrivato a Firenze carico di aspettative e ritrovatosi più volte infortunato a guardare i compagni dal divano di casa. E’ stata infatti, una sola la gioia personale del tedesco in questo campionato nel 4-0 di Cagliari che pareva aver sbloccato il panzer viola, abituato a ben altre cifre ai tempi di Bayern Monaco e Stoccarda. Oggi è stato intervistato da ‘Sky Sport’, e ha parlato della sua condizione fisica finalmente ottimale: “Ora sto bene, non sto segnando ma gioco maggiormente per la squadra, mi sento più a mio agio negli schemi del mister. Ovviamente il mio compito è quello di fare più goal possibili, sono sicuro che arriveranno. Mi manca ancora un pò di sicurezza e lucidità sottoporta ma penso che sia normale dopo un lungo periodo lontano dai campi. Non sono i crisi, devo solo avere fiducia e pazienza, sicuramente tutto si aggiusterà.”

MONTELLA E DELLA VALLE – Gomez ha poi proseguito: “Volevo venire a Firenze e ci sono riuscito, voglio dare il mio contributo per aiutare la squadra. Montella è stato un grande attaccante ed ora è un grande allenatore che ama il gioco offensivo come piace a me. Della Valle? E’ un uomo sempre positivo, ci trasmette allegria e passione”.

SHARE