SHARE

empoli verona

Al ‘Castellani’ si affrontano gli azzurri padroni di casa, e l’Hellas Verona di Andrea Mandorlini reduce dalla sconfitta nel derby contro il Chievo prima della sosta. Le due squadre sono appaiate in classifica, con 17 punti, ma i toscani, hanno un trend migliore nelle ultime 5 gare in cui hanno collezionato 4 pareggi e 1 vittoria, mantenendo l’imbattibilità. Sono, invece, ben 4 le sconfitte negli ultimi 5 match per gli scaligeri, vittoriosi solamente ad Udine. Obiettivo comune sono dunque i tre punti che permetterebbero alle due compagini di allontanarsi significativamente dalla zona rossa.

SUL FILO DELL’EQUILIBRIO – Avvio di gara marcato Hellas, con l’Empoli incapace nel primo quarto d’ora di affacciarsi dalle parti di Benussi. Il Verona sfiora il gol al 13’ con Toni, che in girata con il mancino trova la pronta risposta di Sepe, dopo la grande percussione di Hallfredsson. Nella fase centrale la gara è viva, con entrambe le squadre propositive ed un Empoli capace di prendere le misure agli scaligeri. Al 23’ è Maccarone ad impensierire la retroguardia ospite con una sventola su calcio di punizione di poco alta, e poi 5 minuti dopo è Tavano ad imbeccare Verdi in area di rigore, che impatta di prima con il destro trovando la gran parata di Benussi. Nel finale crescono ancora i toscani, sfruttando i marchio di fabbrica di casa Sarri: gli schemi su calcio di punizione. L’ultima emozione dei primi 45 minuti arriva proprio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Rugani impreciso da pochi passi. Termina 0-0 un primo tempo giocato a viso aperto dalle due squadre, che non hanno sfruttato le poche occasioni costruite.

10 VS 10 – Inizio di ripresa a ritmi decisamente più bassi, con un Verona, troppo impreciso in fase di disimpegno e poco propositivo in attacco. L’Empoli prende così in mano la partita, cercando insistentemente la rete con le iniziative di Verdi, spesso pericoloso in zona gol. Al 62’ è proprio Verdi ad innescare il neo entrato Pucciarelli che fallisce l’1-0. 3 minuti dopo arriva la prima svolta del match con l’espulsione per doppia ammonizione di Tonelli, per fallo su Luca Toni a metà campo. Nonostante l’uomo in meno, sono ancora i toscani ad insistere, con Pucciarelli che aggancia un lancio di Valdifiori, ma allarga troppo il diagonale. Al 77’ è ristabilita la parità numerica con l’espulsione di Hallfredsson per doppio giallo. Da questo momento in poi gli scaligeri lasciano completamente l’iniziativa ai padroni di casa, che attaccano fino al termine, senza trovare il gol del vantaggio. Termina così 0-0 tra Empoli e Verona, un partita giocata sul filo dell’equilibrio, ma con un Empoli più voglioso di vincere.

TABELLINO E PAGELLE:

Empoli-Verona 0-0

AMMONITI: Sala (V), Toni (V), Tonelli (E) x2, Campanharo (V), Hallfredsson x2

ESPULSI: Tonelli (E), Hallfredsson (V)

Empoli (4-3-1-2): Sepe 6; Hysaj 5,5, Tonelli 5,5, Rugani 6, Mario Rui 6; Vecino 6, Valdifiori 5,5, Croce 6,5; Verdi 6,5 (Barba 6); Tavano 5,5 (Pucciarelli 6), Maccarone 5,5.
Verona (4-3-3): Benussi 6; Martic 6, Moras 6 (Sorensen 6), Marques 5,5, Agostini 6; Greco 5, Tachtsidis 5,5, Sala 6 (Campanharo 5,5); Lazaros 6, Hallfredsson 5, Toni 5,5

IL MIGLIORE – Verdi 6,5: mette il piede in tutte le azioni pericolose dell’Empoli, andando anche vicino alla rete. Cala leggermente nella ripresa, ma finchè è in campo è una vera e proprio spina nel fianco per la difesa ospite

SHARE