SHARE

bttf-serie a-lazio

Appuntamento settimanale di Back To The Future, la nostra prospettiva sul futuro della Serie A alla luce degli ultimi risultati di ieri sera. Classifica che si sta via via componendo a fronte di alcuni punteggi totalmente ribaltati rispetto alla scorsa stagione, con le due genovesi che stanno facendo decisamente bene e le due milanesi in controtendenza. Ecco il focus completo sulla 17° giornata di Serie A. L’attuale classifica è uno specchio della Serie A attuale, non bisogna lasciarsi ingannare dai risultati a “viaggio in corso”, cerchiamo di guardare alla totalità del campionato con occhio critico, anche perchè le partite per se stesse possono risentire di fatti casuali capaci di far passare brutte settimane ai tifosi/allenatori delle varie squadre.

BACK TO THE FUTURE REGOLE STESURA Si parte dai dati del 2013/14, ovvero dalla classifica dello scorso anno di Serie A, prendendo in considerazione le squadre che, ovviamente, non sono retrocesse, motivo per cui questa indagine non potrà prendere in considerazione il potenziale andamento di Empoli, Cesena e Palermo, non esimendosi però dal dimenticarsi i punti messi in campo contro le altre squadre, cioè i risultati di queste 3 saranno comunque conteggiati successivamente. Andiamo passo, passo:

1 – Raccolta dati: classifica Serie A stagione 2013/14.

2 – Sostituzione delle partite dell’anno scorso con quelle già giocate finora con risultati di punti in valore assoluto (Esempio: Fiorentina-Inter 2013/14 3 punti Inter, Fiorentina-Inter 2014/15 3 punti Fiorentina –> +3 Fiorentina -3 Inter nella nostra statistica) che saranno addizionati al punteggio finale ottenuto in classifica l’annata precedente.

3 – Rimozione di tutti i punti fatti contro le squadre retrocesse rispetto all’anno prima (Si sommano i punti ottenuti nelle 6 partite giocate contro Catania, Livorno e Bologna).

4 – Aggiunta dei punti ottenuti negli incontri già giocati contro le squadre neopromosse (ovvero i punti che sono stati fatti finora, se già giocato, contro Empoli, Cesena e Palermo).

5 – Shakerare, agitare bene et voilà, il gioco è fatto.

serie a-bttf7

CONSIDERAZIONI SERIE A Juventus e Roma si contendono le prime due posizioni della Serie A, squadra di Allegri sembra lasciar spazio agli uomini di Garcia, anche se i giallorossi non sembrano ancora pronti al vero e proprio sorpasso, soprattutto per quanto riguarda lo spirito e la capacità di arrivare al risultato importante in ogni incontro, pensiero questo che non può non essere slegato dal concetto psicologico di una mentalità vincente che la Roma ancora non può vantare. Giornata positiva per Napoli e Lazio, con tutte le altre “big” che si sono arenate in pareggi vari e sconfitte (Fiorentina e Milan), entrambe al 3° posto le due formazioni stanno pian piano legittimando il proprio cammino a suon di gol e di risultati positivi, sebbene in linea con la Serie A 2013/14, cosa questa che non permette, per esempio, ai capitolini di spiccare ancora nella nostra proiezione finale, mentre la banda Benitez sembra essere rinvigorita dalla sosta e soprattutto dalla vittoria in Supercoppa Italiana. Nota di merito a Felipe Anderson, vero e proprio artefice delle fortune di Lotito, la sua capacità di saltare l’uomo e di inventare la giocata a permesso ai biancocelesti di spaccare il game sia contro l’Inter, prima della rimonta, che contro la Sampdoria. 

Fiorentina e Milan rimangono ancorate nella “terra di mezzo” della Serie A, i viola sono in preda ad una crisi di nervi che si dipana dal mercato alla società con un Montella sempre più confuso riguardo agli uomini ed al modulo da utilizzare; dall’altra parte nemmeno Inzaghi sorride, i rossoneri sono un cantiere in via di assestamento e se quelle davanti continueranno a macinare punti sarà difficile per il Diavolo sopperire a così tanti stop, in un certo senso delegittimando i buoni risultati fatti registrare nelle ultime settimane. Inter e Genoa rimangono lì, al 4° posto della nostra proiezione, i liguri stanno stentando a fare risultato senza le invenzioni di Perotti, è però insindacabile come la formazione di Gasperini stia andando oltre ogni tipo di previsione; per quanto riguarda i nerazzurri si denota una crescita soprattutto a livello psicologico, Mancini, coadiuvato dalla società, sta facendo molti sforzi per mantenere a galla i suoi, solo il tempo e i risultati alla fine ci potranno dire con quale qualità finale. E’ comunque innegabile come il passo delle squadre dalla 3° alla 9° posizione sia “da lumaca” con l’eccezione dei partenopei che sembrano essersi svegliati dal torpore di inizio anno.

Bagarre in coda con il Parma che recupera 3 punti importanti contro una viola cadaverica e aggancia il Cesena, il Cagliari invece è sempre più in crisi di risultati e nemmeno il cambio di panchina sembra esser riuscito a cambiare qualcosa, ne sono una dimostrazione le 5 reti rimediate contro il mirabolante Palermo firmato Dybala. Hellas Verona, Chievo e Sassuolo non mollano e cercando di fare punti importanti per raggiungere la soglia dei 40 punti, anche se, verosimilmente, la salvezza si aggirerà a fine campionato intorno ai 32/33. 

BACK TO THE FUTURE #6

BACK TO THE FUTURE #5

BACK TO THE FUTURE #4 

BACK TO THE FUTURE #3

BACK TO THE FUTURE #2

BACK TO THE FUTURE #1

Stefano Mastini

SHARE