SHARE

garcia1

La Roma a Palermo è in emergenza o quasi. In vista della sfida di stasera al Renzo Barbera tra Palermo e Roma, i giallorossi sono pronti alla partenza per la Silicia tra tanti dubbi. Rompicapi di formazione per Rudi Garcia, che dovrà fare fronte a numerose incognite. Gervinho e Keita sono in Coppa d’Africa, De Rossi e Nainggolan sono squalificati, Torosidis sicuramente out (oggi ha fatto fisioterapia), Totti presente ma non al massimo della condizione e per ultimo, ma nodo più importante, l’acciaccato Manolas. Nella rifinitura odierna il greco ha fatto lavoro differenziato, Garcia ha detto che a Palermo ci sarà ma non ha specificato se dall’inizio. In tal caso a far coppia con Astori sarebbe pronto Yanga Mbiwa. Il problema però è anche il modulo. Si vocifera che (ma anche Garcia lo ha ipotizzato), in questa situazione di penuria, il francese posso adottare il 4-2-3-1 con Pjanic e Strootman in linea mediana. Altrimenti c’è sempre il consueto 4-3-3, dove come terzo intermedio potrebbe piazzarsi Florenzi o, finalmente diremmo, un giovane che ad oggi ha raccolto scarso minutaggio (Ucan o Paredes).

A Palermo ovviamente servono i 3 punti per tenere botta alla Juventus (che affronterà il Verona). E se la Roma in casa non vince da quattro giornate, in trasferta invece ha un buon ruolino ultimamente (tra campionato e Champions tre vittorie e un pareggio).

Capitolo mercato. Destro si allontana sempre più dal Milan e pare difficile la sua cessione a giugno (nessuno può garantire al momento un riscatto di 18-20 milioni). Le voci che circolano da ieri poi dicono che la Roma sia vicina a Salah, attaccante egiziano in uscita dal Chelsea. Attualmente però non c’è nulla di definitivo, anche se le operazioni di mercato si concluderanno tra poco più di 15 giorni.

La probabile formazione giallorossa: (4-3-3) De Sanctis; Maicon, Astori, Y.Mbiwa, Holebas;Strootman, Pjanic, Florenzi; Ljajic, Totti, Iturbe

SHARE