SHARE

tevez

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport il presidente del Boca Juniors Daniel Angelici è tornato sull’affare Tevez: l’argentino, come ha annunciato più volte, vuole chiudere la carriera al Boca Juniors e per questo non rinnoverà il contratto con la Juventus in scadenza nel 2016. “Lo vuole lui, lo vogliono i suoi figli e la sua famiglia – ha detto il presidente del club argentino – per passare comodamente gli ultimi 3 anni della sua carriera. Carlitos per noi non è un nostro ex giocatore, è un idolo“.

Ci sono esempi lampanti nella storia del calcio argentino: “Guardate Milito, Maxi Rodriguez, Veron: hanno voluto chiudere il cerchio la dove tutto è cominciato, e la scelta vale ancora di più se il club in cui ritorno è quello di cui sei tifoso: la gente ti aspetta“.

C’è feeling fra i sudamericani e la Juventus: “Il rapporto fra Boca e Juve è ottimo: sono stato a Torino due volte e sono rimasto sorpreso: lo stadio è bellissimo ed è una struttura giovane. Andrea Agnelli mi ha fatto vedere delle foto in cui a 9 anni era già a vedere gli allenamenti della Juventus: non mi sorprende che sia diventato un grande presidente a neanche quarant’anni. Ci siamo visti a dicembre e abbiamo chiacchierato anche di Tevez: noi non abbiamo le risorse economiche ne per il suo cartellino ne per il suo ingaggio, l’unico modo per ottenerlo è che lui voglia davvero venire da noi“.

Tevez-Boca è un amore che non finisce mai, come raccontato dal presidente: “Va a dormire tardissimo per vedere le nostre partite e mi manda sempre sms con commenti sulla partita. Quando ho presentato il nuovo centro sportivo era al mio fianco alla conferenza, spero ci sarà anche alla presentazione. Faranno di tutto per fargli cambiare idea, alla fine sarà lui a decidere“.

SHARE