SHARE

iraq

Il calcio non è solo divertimento.

Tredici bambini iracheni sono stati uccisi a colpi di mitragliatrici in pubblico solo perché avevano guardato il match di Coppa d’Asia della propria Nazionale contro la Giordania. La notizia risale al 12 gennaio, ma solo ieri sera è stata diffusa dai media internazionali.

Secondo le regole della Sharia non è possibile seguire il calcio, e per questo motivo i militanti dell’Isis non hanno avuto alcuna pietà verso i bimbi.

Quando si muore per una partita di calcio…

SHARE